I CAMPANACCI DANNO IL VIA AL CARNEVALE LUCANO

Condividi subito

A San Mauro Forte il carnevale si festeggia al suono dei campanacci.

Anche quest’anno grande successo per l’antichissima tradizione del paese della collina materana dove il carnevale è caratterizzato dalla sfilata di diverse squadre di suonatori di campanacci che percorrono le vie del paese al suono di questi particolari e rumorosi strumenti. ll rito antichissimo è legato alla festa di S. Antonio Abate, ma introduce anche alle ingenui follie del Carnevale.

Ma non solo, i sanmauresi con quei suoni rimbombanti per ore tra le vie del Paese hanno scacciato gli influssi maligni sul raccolto e sugli animali. Insomma, in questo modo hanno attirato i favori della natura nei confronti dei lavoratori del mondo agro-pastorale. Si spiega in questo contesto la presenza di spighe sui cappelli dei portatori, che a volte sono ricavati dai rivestimenti di vecchie damigiane. E nel giorno di inizio del carnevale si comincia anche ad ammazzare il maiale. Il tempo atmosferico è quello giusto: freddo secco sulla collina materana, ben adatto per far asciugare bene le salsicce e le soppressate. E lo sanno bene i sammauresi e tutti coloro che nei giorni della festa vengono a prendervi parte. Come racconta il primo cittadino Francesco Diluca.  Quello di San Mauro Forte apre la serie dei carnevali lucani.  La festa de I Campanacci, infatti, è seguita da cittadini e tirerò ma anche e soprattutto da amministratori. Tra la folla abbiamo incontrato l’assessore regionale Roberto Cifarelli

Condividi subito

Maria Fedota

3492345480