ANCHE IL GUP ONORATI NON LIBERA PITTELLA

Condividi subito

Il Gup di Matera Onorati ha rigettato l’istanza (depositata dai professori Donatello Cimadomo e Franco Coppi) del governatore lucano Marcello Pittella che aveva chiesto al giudice la revoca del divieto di dimora a Potenza dove ha sede la Regione Basilicata. Pittella resta sospeso dalla carica. Continua così la striscia nera del governatore lucano che dall’arresto del luglio scorso a seguito della scoperta investigativa dell’inchiesta Sanitopoli fino al 28 dicembre scorso prima e oggi non riesce ad riottenere la piena agibilità politica. I lacci della Severino continuano a tenerlo imbrigliano e fuori dall’agone politico. La misura cautelanre per Pittella teoricamente scade il prossimo settembre. A questo punto dopo l’ennesimo verdetto a lui sfavorevole potrebbe anche avverarsi la previsione che il divieto di dimora duri fino a quella data. Pittella aveva puntato tutto sull’istanza al Gup Onorati, al quale il pm Colella ha chiesto il rinvio a giudizio, sperando di tornare nell’immediato in campo e di buttarsi subito, dopo la sentenza del Tar che ha annullato l’«eccentico» election day della Franconi, nella campagna elettorale. Potrebbe questo essere il giorno, alla luce del rigetto del Gup Onorati, della fine ufficiale dell’era Pittella.

Condividi subito

Ferdinando Moliterni

3807454583