LE RIPE DI MURO PER “NATURA 2000″

Condividi subito

La Valle delle Ripe, il Torrente Malta e il Monte Giano sono stati proposti dalla Giunta Regionale alla Commissione Europea in quanto Aree protette “Natura 2000” (SIC/ZPS). Si tratta di un’area estesa che comprende i territori di Muro Lucano e Castelgrande.  Muro Lucano è una città che presenta peculiarità naturalistiche che vanno tutelate e valorizzate per sviluppare forme di turismo attivo sostenibile e l’amministrazione ci ha creduto fin dal primo giorno di insediamento, collaborando poi con le associazioni del territorio. “Questo è solo un primo, ma importante risultato, che porta questi luoghi all’attenzione della Commissione Europea anche grazie ad una prima segnalazione fatta dall’associazione Un Muro d’Amare, Pro Loco Murese, Musamba, Italia Nostra, LIPU Basilicata, Basilicata Sport Adventure, Speleo Club Marmo-Platano e La Primula”. Le Ripe hanno avuto, soprattutto negli ultimi due anni, e nel 2018, un grande impulso e forte valorizzazione anche grazie alla candidatura a “Luogo del cuore” FAI, raggiungendo risultati oltre ogni aspettativa e portando sul posto innumerevoli appassionati, escursionisti, famiglie, ma anche turisti e visitatori incuriositi dalle foto e dai video che mostrano lo straordinario quanto insolito luogo che insieme alla natura, alla flora e alla fauna anche molto particolare, come la cicogna nera o le particolari orchidee, è un connubio di storia e archeologia grazie ai reperti presenti sul luogo.

Condividi subito