CAPODANNO LUCANO

Condividi subito

Tra i festeggiamenti del Capodanno Rai a Matera e le tante feste private, un altro anno è passato ed uno nuovo è appena cominciato anche per la regione Basilicata. Amdeus ha ben intrattenuto i suoi ospiti sul palcoscenico di piazza Vittorio Veneto nella città dei Sassi. Da Gianni Togni a Massimo Ranieri in tanti hanno voluto ricordare che il 2019 sarà  l’anno di Matera capitale della Cultura europea. In quel caso sono scattate le ovazioni del pubblico assiepato sotto il palcoscenico pieno di luci, laser per una scenografia da grande evento. Lo share che in alcuni momenti ha toccato il 54% di visualizzazioni conferma che la Rai ha ottenuto un buon risultato. Notizia ottima questa perche significa che sull’onda lunga degli ascolti ne ha beneficiato l’immagine di una Regione ospitante ben veicolata in tutto il Paese catalizzato davanti ai televisori. Uno spot niente male che potrebbe rivelarsi volano di ulteriore sviluppo turistico in Basilicata. Per il resto i lucani nella maggioranza dei casi hanno scelto di rimanere a casa. Le temperature in picchiata hanno scoraggiato e sconsigliato le passeggiate notturne anche post cenone. Se nell’ospedale San Carlo di Potenza, infine, si è registrato il primo nato in Italia, al San Giovanni di Dio a Melfi si sono prestate le cure al ferito da botti di capodanno più grave. Un giovane del posto ha dovuto subire l’amputazione di un dito. Triste tributo da lasciare per una tradizione difficile da sradicare. Che il 2019 porti una nuova giunta capace di far ripartire, o forse partire per la prima volta, la regione del petrolio, delle acque, dell’automotive e possiamo dirlo finalmente: della cultura! Buon anno.

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972