MATERA: SORRISI IN CAMPO, PIANTI FUORI

Condividi subito

Una serata a doppia faccia. Il Matera porta a casa un pareggio prezioso contro il più quotato Catanzaro. Il ritorno di Gaetano Auteri, accolto fra gli applausi di un XXI Settembre deserto, termina con un pareggio. Alla rete di Ricci, risponde quella di D’Ursi. Entrambe le realizzazioni arrivano nel primo tempo. Biancoazzurri che riescono a tenere testa al più quotato avversario. E qualche piccolo rimpianto di aver potuto portare a casa anche i tre punti, c’è. Ma va bene così. Terzo risultato utile consecutivo per il Matera. Se le cose in campo vanno bene, stesso discorso non si può dire per quanto riguarda gli aspetti societari. A far trasformare la soddisfazione in amarezza, ci ha pensato il presidente Rosario Lamberti nel post partita. Infatti, nella giornata di ieri, la società biancoazzurra non ha fatto in tempo a pagare gli stipendi ai giocatori, saldando solamente i contributi. Il rischio di una nuova penalizzazione, dunque, è reale. Lamberti, ha spiegato che avendo un solo conto corrente, visti anche i diversi pignoramenti. Il massimo dirigente biancoazzurro si è scagliato anche contro l’ex ds Volume che ha recapitato al club una richiesta di opporsi al licenziamento. In questa querelle non vengono risparmiati nemmeno il tecnico Auteri e l’ex patron Columella. Il tecnico, ha fatto recapitare un credito di quasi 72 mila euro al suo vecchio club. Invece, l’ex proprietario si stava appropriando di un credito di circa 500 mila euro. Quest’ultimo è stato bloccato. E meno male che l’undici di Imbimbo, quantomeno in campo riesce a regalare delle belle soddisfazioni. Perché se bisogna pensare alle vicende extra calcistiche c’è davvero tanto da temere.

Condividi subito