POTENZA, CONDANNATO IL FARMACISTA HARD

Condividi subito

Il Gup di Potenza, Verrastro, ha condannato il noto farmacista 60enne del capoluogo lucano Rodolfo Perri a 4 anni  e 8 mesi di reclusione. La sentenza è arrivata al termine del processo celebrato con l’abbreviato condizionato a una perizia medico-psichiatrica. Il giudice ha anche stabilito che Perri dovrà risarcire le vittime per il danno subito, indennità da definire in sede civile, e lo ha sospeso dall’esercizio della professione per un anno, nonché dai pubblici uffici per 5 anni e a vita da qualunque incarico in scuole di ogni ordine e grado frequentate da minori. L’accusa per Perri è stata quella di violenza sessuale aggravata e continuata, pedopornografia e illecita interferenza nella vita privata delle vittime con l’aggravante che questi reati sono avvenuti nel suo ruolo di farmacista e all’interno della farmacia stessa. La storica e omonima farmacia  è situata proprio nel pieno del centro storico di Potenza. Ad incastrare Perri i filmati della telecamera spycam nascosta che lui stesso aveva piazzato nel bagno di servizio della farmacia. I video originali acquisiti dagli investigatori  mostrano le ignare pazienti nel mentre si spalmavano sulla vagina una “pomata magica”, una sorta di pillola del giorno dopo, da Perri consigliata e creata.  Il farmacista inoltre, approfittava della situazione per palpare le vittime al seno e in varie parti del corpo. Perri  invitava le giovani, che volevano appurare se erano in stato di gravidanza o meno, a recarsi in farmacia prima del’orario di apertura pomeridiana. Effettuava un test delle urine, con un tester che lui stesso, come denunciato dalle vittime, reggeva. Poi sulla base di fantomatici esiti, suggeriva l’applicazione della pomata. A questo punto la prescrizione finale: la pomata per essere efficace doveva essere applicata subito e dopo atti masturbatori.   8 le parti offese individuate, tra cui una ragazza che all’epoca dei fatti, gli episodi sono compresi nel biennio 2015-2016, aveva poco più di 15 anni, rappresentate dagli avvocati Cimadomo, Angelucci e Murro.

Condividi subito

Ferdinando Moliterni

3807454583