TEMPA ROSSA, NUOVO ACCORDO LAVORATIVO

Condividi subito

Secondo quali tempi e modalità e con quali livelli retributivi potranno essere assunti gli operai che sono stati impiegati nella realizzazione del Centro olio di Tempa Rossa e per i quali i contratti sono scaduti non è ancora chiaro. 

Ma durante l’ultimo incontro in Regione è stato fissato qualche altro tassello. 

Infatti, per le assunzioni da effettuare da parte delle aziende impegnate nella gestione del sito, Total fornirà l’elenco delle maestranze più impegnate nella costruzione del cantiere Tempa Rossa, opportunamente fornito da Tecnimont. Come da accordi già presi in precedenza, le imprese assumeranno prioritariamente, a parità di professionalità, da tale elenco. Questi, sono alcuni punti fondamentali discussi e indicati, nel tavolo tecnico di coordinamento relativo alle problematiche occupazionali de, Centro olio di Tempa Rissa, svoltosi in Regione alla presenza dell’assessore Cifarelli, i sindaci dei comuni di Corleto, Guardia Perticara e Gorgoglione e i sindacati. 

Per entrare nella platea degli aventi diritto della quota economica aggiuntiva, intanto, oltre al requisiti dei 12 mesi, anche non continuativi all’interno del cantiere, ci dovrà essere anche il beige di accesso. Sarà la Total a decidere la data a partire dalla quale verranno individuati gli interessati. Intanto in attesa della predisposizione di un programma informatico nella quale far confluire tutti i curriculum dei lavoratori per predisporre un database da mettere a disposizione delle aziende dell indotto  Total sarà assegnato alle ditte l elenco delle maestranze precedentemente utilizzate. L’assessore Cifarelli ha anche sottolineato l’opportunità di sottoscrivere la nuova intesa tra Total, Regione e sindacati per individuare ulteriori forme di investimento oltre a quelle sulle estrazioni per garantire occupazione aggiuntiva 

Condividi subito