IL DERBY DELLA CIVILTÀ

Condividi subito

È finito 1-1 il derby tra Francavilla e Picerno valevole per la dodicesima giornata del girone H in serie D. Per una volta però non scriveremo di gol, fuorigioco e contestazioni arbitrali. Al contrario questa è la cronaca di una partita correttissima in campo e soprattutto sugli spalti. Dopo i fatti di Potenza Matera era interessante vedere e capire cosa sarebbe successo tra le due squadre lucane in quello che una volta era noto come il campionato Interregionale. Ebbene a Francavilla, sotto una pioggia battente, si è data una dimostrazione di maturità ed educazione assoluta. Le tifoserie di Francavilla e Picerno si sono divertite ad incitare i propri beniamini e fatta eccezione per qualche coro di scherno, inevitabile e pure simpatico, non è successo davvero nulla di grave. Quando il calcio è questo, lo sport più amato dagli italiani torna un piacere per tutti. Complimenti alle due società, ai 22 uomini in campo ed alle due tifoserie che forse perché accomunate dai medesimi colori sociali, il rosso ed il blu, hanno dimostrato a tutti che lo sport può unire per davvero. Poi ci sono altre storie nella storia. Per esempio quella del giovane calciatore africano, Sambou Boubacar giunto in Italia sui barconi della speranza. Con il suo talento Vincenzo Mitro è andato a scovare il ragazzo di 18 anni a Salandra dove giocava in seconda categoria. Oggi Boubacar è stato convocato nella rappresentativa nazionale della serie D ed è uno dei migliori centrocampisti, già sotto gli occhi di squadre di categoria superiore. Non si dimentichi Soumatoro Aboubacar Langone. Cognome italiano perché adottato da una famiglia picernese. Non c’è la cronaca della partita ma davvero questa volta conta molto poco. Il calcio che ci piace!

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972