BELLA E BARAGIANO UNITI PER JIMMY KUMAR

Condividi subito

Ricordiamo ancora la morte atroce in agosto a Bella, del giovane Jimmy Kumar, l’operaio indiano che a soli 24 anni ha perso la vita precipitando col trattore in una vasca di liquami profonda tre metri.  La solidarietà espressa alla famiglia da parte dei suoi “concittadini acquisiti” bellesi e baragianesi, non ha avuto limiti. Tutto era iniziato con una raccolta fondi per “il viaggio verso casa” di Jimmy, proposto dal “Civico 28” che aveva avviato su tutto il territorio ed a cui hanno partecipato cittadini e aziende, arrivando a raccogliere inizialmente fino a 3.400 Euro tra le frazioni di Sant’Antonio Casalini, San Cataldo e Bella. A questi si sono aggiunti altri esempi di generosità che gli allevatori, le aziende bellesi e le associazioni hanno deciso di devolvere spontaneamente. La somma di 3.579 euro è stata interamente recapitata ai suoi genitori. A questa cifra si aggiungono i 5000 euro utilizzati per le esequie, per il biglietto aereo per l’India e per il trasporto dall’aeroporto centrale al luogo in cui Jimmy ha vissuto, arrivando ad 8.579 euro.

Condividi subito