COL CATANIA DASPO PER CHI INNEGGIA ALL’ETNA

Condividi subito

Scatta il Daspo con firma per gli ultrà che allestiscono coreografie o cantano cori che inneggiano alla colata di lava sui tifosi delle squadre di città vulcaniche, come l’Etna per Catania. La Cassazione avvisa i tifosi di tutt’Italia. La recentissima sentenza di conferma del Daspo è stata emessa nei confronti di un supporter della Reggina resosi protagonista di un episodio clamoroso contro il Catania.Proprio il Potenza si appresta ad affrontare la cruciale sfida al Viviani contro gli etnei. Mentre in campo ci penserà l’arbitro a sorvegliare e punire condotte violente, guai per i tifosi rossoblu a tirare in ballo l’Etna. I tifosi della Reggina sono stati puniti perchè avevano esposto in curva sud striscioni offensivi tra cui uno con su scritto: “Nessun elefante vi protegge – prima o poi la lava vi distrugge”, Il riferimento, per i giudici, era esplicito e di “chiaro auspicio a che la città di Catania venisse distrutta dall’eruzione del vulcano Etna”. Troppo in qualsiasi ambito, a maggior ragione per una partita di calcio. Vi è di più. Perchè la curva sud aveva realizzato una coreografia intorno alla esibizione della gigantografia del vulcano Etna accompagnata, per simulare l’eruzione della lava, dalla esplosione di fumogeni e petardi.

Cori, striscioni e coreografie incentrate su eruzioni vulcaniche del tenore di quella citata saranno considerate “reazioni idonee ad innescare episodi di violenza, sentimenti di odio, di vendetta e di istigazione alla violenza, tali da porre in pericolo la sicurezza pubblica”.

I tifosi rossublù sono avvisati. Per Potenza Catania buona visione e che vinca il migliore

Condividi subito

Ferdinando Moliterni

3807454583

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com