VENOSA, PADRI TRINITARI: AL VIA IL PROCESSO

Condividi subito

É cominciata l’udienza preliminare per i casi di maltrattamenti degli ospiti disabili della struttura dei Padri Trinitari a Venosa. Quindici gli imputati, c’è lo storico direttore padre Angelo Cipollone da quarant’anni al servizio della struttura, l ex direttore sanitario, Michele Germano, un medico, Francesco Mango, e 12 lavoratori tra educatori e assistenti ai disabili. Sono accusati a vario titolo di concorso in maltrattamenti, falsità ideologica e omissione di atti d’ufficio.

Udienza partita e già rinviata al prossimo primo febbraio, a causa di indisposizione di uno degli avvocati.  Il giudice dovrà in quell’occasione innanzitutto esprimersi sulle richieste di costituzione di parte civile avanzate da alcuni famiglie degli ospiti. Le indagini sono partite dopo la denuncia di una madre che ha notato graffi ed ematomi sul corpo del figlio, infatti a marzo scorso erano scattate una serie di misure cautelari nei confronti di 14 degli indagati. 

Secondo l’inchiesta condotta dai carabinieri del nas anche grazie alla installazione di telecamere nascoste gli operatori maltrattavano gli ospiti con calci, pugni, schiaffi e trascinamenti a terra. Per gli inquirenti esisteva “un protocollo operativo all’interno della struttura disumani è spregevole, che ha eletto la violenza fisica a diffusa prassi di carattere consuetudinario”. 

Condividi subito

Maria Fedota

3492345480