È LUCANO IL CAMPIONE MONDIALE DI PIZZA

Condividi subito

Il Pizzaiolo di Tricarico Polo Infantino è stato insignito presso la Reggia di Capodimonte quale discepolo del celeberrimo  cuoco “di lusso” francese Auguste Escoffier, che solo per citarne una curiosità ebbe come aiuto pasticciere colui che divenne primo ministro del Vietnam. Un grande onore ed un grande impegno per Infantino che da pochi giorni si è aggiudicato anche il titolo e la coppa di Campione del  Mondo di Pizza.

Infantino è stato inserito anche nel volume “Pizza in the World”, tra i 200 migliori pizzaioli al mondo, ha brevettato la pizza “Matera 2019” e lo scorso febbraio ha partecipato a “Casa Sanremo”, l’hospitality  della rinomata kermesse che abbraccia anche la cucina italiana regionale.

Nei prossimi giorni  parteciperà a Scalea al 18° campionato mondiale di pizza piccante organizzato dal “Movimento Pizzaioli Italiani” dalla “Scuola Nazionale Pizzaioli Professionisti” e dall’ “Università del Gusto” con il patrocinio dell’Accademia Italiana del Peperoncino.

<<Sono molto felice di questi risultati raggiunti a livello professionale – dichiara il pluripremiato pizzaiolo- e riesco a dire poco, sono ancora emozionatissimo. Certo è che un titolo non cambia la mia persona o la passione che metto nella vita e nel mio lavoro>>. Da poco ha anche aperto una nuova “Scuola e consulenza di pizza tonda, pala e teglia”, presso l’azienda Satriano di Tito Scalo.

Emanuela Calabrese

Condividi subito