I CENTRISTI ALZANO LA VOCE COL PD

Condividi subito

Il Pd è il grande assente dell’attuale scena politica lucana. Per scelta o per ragini giudiziarie, i riferimenti sono al segretario Polese e al governatore sospeso Pittella, i dem sembrano come quelli che si erano rintanati dentro Castel Sant’Angelo mentre fuori i lanzichenecchi saccheggiavano Roma.Il pesce grande è in difficoltà e allora i piccoli, i cosìdetti partiti minori, hanno inaugurato la corsa a chi dà il morso più forte per staccarne il pezzo più prelibato. Dopo le bordate del Psi, la provocazione di Progetto Popolare con l’anti Pitella Bradascio, è toccato al polo di centro dirne 4 ai dem. Mollica, Molinari e Scaglione hanno alzato la voce col Pd, accusandolo tra le altre cose di decidere tutto senza dialogo per poi chiamarli solo a «tumulazione avvenuta». Questo caos, che ha tutto l’aspetto di essere deterministico, appare una premonizione per la nascita del polo alternativo del centrosinistra lucano. Leu sta a guardare che succede. E così ancora una volta la storia si ripete

Condividi subito

Ferdinando Moliterni

3807454583