Le Cronache Lucane

ATELLA, “ASILO DEGLI ORRORI”: PESANTI CONDANNE

Bove e Parisi: in tutto 6 anni di carcere

Le due insegnanti sessantenni “dell’asilo degli orrori di Atella” sono state condannate dal Tribunale di Potenza per maltrattamenti nei confronti dei piccoli alunni della scuola d’infanzia atellana. I giudici hanno condannato Nicoletta Bove a quattro anni di carcere e Donata Parisi a due anni di reclusione. L’accusa per Bove e Parisi è di aver «con condotte abituali di ingiurie, minacce, percosse, instaurato un clima immotivato di terrorismo psicologico, gravemente pregiudizievole per la serena crescita anche scolastica degli alunni tanto da cagionare loro inquietudine e paura». A incastrare le insegnanti sono stati principalmente i video registrati dalle telecamere nascoste installate nell’asilo dagli inquirenti a seguito delle prime denunce. Il quadro allarmante delineatosi nel corso delle indagini è stato poi ampiamente rafforzato nella sua drammaticità dalle numerose testimonianze rese durante il processo dai genitori dei piccoli alunni che hanno raccontato di come i figli, dai primi mesi dell’anno scolastico 2014 – 2015, avevano completamente mutato il proprio umore in peggio. Fino ad arrivare ad avere incubi notturni, irrequietezza eccessiva e problemi nel recarsi la mattina a scuola tanto da scoppiare in soventi crisi di pianto. Dagli schiaffi, alle spinte, passando per lo scotch sulle bocche o il costringere i bimbi a dormire, come è stato descritto in aula,  grazie ai video si sono potute ricostruire anche le offese verbali. Quali:  “delinquenti”, “ciucci”, “animali”, “vermi” fino a “mi chiedo al mondo tu che ci stai a fare… ignorante”.

La sentenza di primo grado pone una pesante condanna su questa storia lucana di violenze e frequenti vessazioni ai danni di piccoli scolari tra i 3 e i 6 anni

Condividi subito

Ferdinando Moliterni

3807454583

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com