AVIS POTENZA: SCONGIURATO LO SFRATTO

Condividi subito

Il destino della sede Avis di Potenza, interessata dall’azione di sfratto dell’Ater per una morosità che dura da ben 8 anni sembra essere sulla strada giusta.

Il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza il provvedimento a “provvedere all’assestamento del bilancio regionale onde poter saldare l’intera somma dovuta all’Ater per i canoni di locazione della sede Avis comunale di Potenza”. Il massimo ente lucano, infatti, così come previsto dall’accordo sottoscritto nel 2009, aveva raccolto negli anni una morosità di 250mila euro, che è stata ridotta di circa 90mila euro grazie a un pagamento della regione nel 2017 che ha evitato che lo sfratto diventasse esecutivo.

«Sanare la posizione debitoria dell’Avis comunale di Potenza nei confronti dell’Ater entro febbraio 2019 – viene sottolineato nella mozione – è urgente e inderogabile, altrimenti verrà eseguito lo sfratto e l’associazione non avrà più un luogo dove svolgere la sua attività di grande rilevanza umana, economica e sociale». Una vicenda che finalmente dopo oltre un anno sembra aver trovato il giusto compromesso

Condividi subito

Maria Fedota

3492345480