MIGRANTI, ACCORDO DI RETE

Condividi subito

Passi in avanti con le prime sottoscrizioni ufficiali alla rete del progetto Porta.mi.bas, finanziato del programma europeo Fami Multi-azione 2014-2020 e avviato dal Dipartimento politiche della Persona della Regione Basilicata. L’associazione di promozione sociale, “Le rose di Atacama” e la cooperativa sociale “Filef Basilicata”, soggetti attuatori del bando regionale, hanno avuto un nuovo incontro. Se il progetto incontra alcune difficoltà a è stato utile per dare Un monito alle istituzioni a essere più presenti. La rete è aperta a tutti coloro che direttamente o indirettamente svolgono attività o azioni in favore dell’integrazione dei migranti, inclusi i minori stranieri non accompagnati. I soggetti attuatori del progetto, hanno realizzato l’infrastruttura, Porta.mi.Bas, è il portale delle principali informazioni per i migranti presenti in Basilicata. Il progetto fa parte di Fami Multi – azioni che è suddiviso in quattro tematiche: Dispersione scolastica, miglioramento accesso ai servizi, portale e informazione e infine l’associazionismo. Una delle tante iniziative per stimolare l’integrazione degli immigrati residenti sul territorio. Il programma è gestito dal Ministero delle Politiche Sociali in veste di autorità delegata all’attuazione progetti.

L’infrastruttura del progetto consiste nel portale internet, il Portale Migranti, ricco di contenuti e informazioni e che include anche una App per dispositivi mobile. Alla campagna informativa hanno partecipato anche alcuni dei migranti residenti che hanno collaborato alla realizzazione di tre video dedicati ai permessi di soggiorno, coesione familiare e cittadinanza. Porta.Mi.bas è partito da meno di un anno, la Regione ha cofinanziato 4mila euro, i restanti 56 mila provengono dai fondi europei, come contributi da destinare ai soggetti attuatori nel biennio per i servizi erogati.

 

Condividi subito