Di seguito riceviamo e pubblichiamo un caso, non isolato ma raro, di buona Sanità, integrazione multiprofessionale trai diversi professionisti della salute e  spiccata buona volontà del paziente:  LA STORIA DI PASQUALE

Pasquale è un ragazzo lucano, che vive in un  piccolo paese in provincia di Potenza (Genzano di  Lucania)
Tutto ebbe inizio circa 3 anni fa, il 29 settembre 2013, quando Pasquale, appena diciottenne, subisce un bruttissimo incidente d’auto in paese
L’auto si capovolge più volte su se stessa con dinamica maggiore. L’arrivo dei soccorsi è stato tempestivo con equipaggio formato da Infermiere ed Autista della PTS del posto ed il medico di continuità assitenziale che sopraggiunge con medesima tempistica
Pasquale, unico sinistrato dell’incidente, a seguito dell’impatto del suo veicolo subiva gravi danni neurologici con impossibilità nei movimenti degli arti superiori ed inferiori, rimanendo altresì bloccato nel veicolo. Le operazioni di estricazione dall’abitacolo e di trasporto presso il centro specialistico di assistenza più vicino, il San Carlo di Potenza. Le indagini strumentali permettevano di accertare la presenza di una grave lesione a livello cervicale che ne comprometteva funzioni vitali e di autonomia quotidiane: si opta per il trasferimento di Pasquale in terapia intensiva per l’assistenza del caso
In Unità di terapia intensiva Pasquale soggiornerà per 22 giorni, dopodiché si traferirà in un centro di elevata specialzzazione e riabilitazione neuro-motoria delle Marche
Il suo risveglio dal coma avviene dopo ben 7 mesi!

Trade union, dal soccorso disperato  al percorso di riabilitazione ed il lieto fine: LA STORIA DI PASQUALE 1

Inizia il percorso di riabilitazione funzionale e di ripresa delle attività elementari, seguito costantemente da personale altamente qualificato
La determinazione di Pasquale e il suo impegno rendono risultati strabilianti, contro ogni statistica e bollettino medico dispensato nei mesi addietro

Trade union, dal soccorso disperato  al percorso di riabilitazione ed il lieto fine: LA STORIA DI PASQUALE 3

Spasmi muscolari, rigidità poliarticolare e muscolare diffusa a seguito del danno midollare a livello cervicale vengono col tempo e con le attività di riabilitazione minimizzati dall’inserimento di un infusore a pompa intratecale che prevedeva costante di antispastico (Baclofene)
Le numerose strategie messe in campo dal personale che lo aveva preso in carico  e l’impegno attivo di Pasquale, gli permetteranno di alzarsi definitivamente dal letto riacquistando totalmente autonomia e motilità degli arti superiori ed arti inferiori
La battaglia di Pasquale continuerà in terra lucana in altra struttura di riabilitazione. Purtroppo subito dopo subisce un altro dramma: la perdita della madre. Famiglia, amici e tenacia gli permetteranno giorno dopo giorno di recuperare appieno l’autonomia

Trade union, dal soccorso disperato  al percorso di riabilitazione ed il lieto fine: LA STORIA DI PASQUALE 2

Oggi  Pasquale è un ragazzo autonomo, conduce una vita regolare: ha ripreso ad allenarsi in palestra, ha una attiva vita sociale, ama il buon cibo e le belle ragazze, ed è un gran logorroico, con un perenne sorriso sulle labbra di chi ha vinto contro la malattia.

Trade union, dal soccorso disperato  al percorso di riabilitazione ed il lieto fine: LA STORIA DI PASQUALE 4

Pasquale è una fonte d’ispirazione ed un esempio di vita da seguire per tutti. Soprattutto quando crediamo di affondare nei nostri problemi, considerandoli irrisolvibili

Domenico Leccese