BANDO PERIFERIE: CHIESTI RISARCIMENTI PER BUCALETTO

Condividi subito

 

Nel braccio di ferro tra sindaci e Governo per il congelamento dei fondi del Bando Perieferie c’è anche Potenza. Il capoluogo aveva ottenuto lo stanziamento di 18milioni per la riqualificazione di Bucaletto, che prevedeva lo sgombero dei prefabbricati, 100 alloggi da progettare e costruire e un impianto sportivo che avrebbe potuto coniugare il quartiere di Bucaletto con l’intera città. Tutte ipotesi andate in fumo. Il negoziato apertosi dopo la rivolta scoppiata per il taglio ai fondi contenuto nell’emendamento al decreto legge Milleproroghe si annuncia lungo e complicato. Infatti il Comune di Potenza chiederà al Governo il risarcimento per gli sgomberi effettuati nella Cittadella. E annuncia battaglia con il sostegno dell’Anci nazionale. Il governo in queste ore ha già inviato le prime pec ufficiali ai Comuni in cui annuncia il ritiro dei fondi previsti per il Bando Periferie. Ma per molte amministrazioni spunta l’ipotesi di danno erariale, tanto che la vertenza che contrappone i sindaci al governo si sta consumando a suon di carte bollate tra queste potrebbe aggiungersi anche la richiesta del capoluogo di regione. Per il momento, però, l’amministrazione ha fatto sapere che su Bucaletto continuerà il progetto di riqualificazione del Piano città intrapreso con la regione e che il 4 ottobre consegnerà 20 alloggi già completati

Condividi subito

Maria Fedota

3492345480