IL GR DI RADIO POTENZA CENTRALE

Condividi subito

MURO LUCANO: MUORE SCHIACCIATO DA UN GROSSO ALBERO
Ennesimo incidente sul lavoro in Basilicata. Questa volta vittima della tragedia Giovanni Remollino, 37enne morto ieri mattina intorno alle 8 travolto da un grosso albero che stava tagliando insieme a un parente di 33 anni (rimasto gravemente ferito). Sull’incidente, avvenuto nella frazione di Ponte Giacoia, alla periferia di Muro, sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Melfi . Sul posto sono intervenuti anche gli operatori sanitari del 118 che hanno trasportato il ferito all’ospedale San Carlo di Potenza dove è stato ricoverato in gravi condizioni. Il 37enne lascia una moglie e tre figli

INCIDENTE STRADALE A SAN CHIRICO: MUORE CENTAURO
Un motociclista è morto nel pomeriggio di ieri in un incidente stradale sulla fondovalle d’Agri nei pressi del bivio per San Chirico Raparo. La vittima – un ventunenne di Altamura, M. F. – era alla guida della sua moto di grossa cilindrata quando per cause non ancora accertate ha perso il controllo del mezzo ed e’ finito fuori strada. Sul posto operatori del 118 e agenti della Polizia stradale

BANDO PERIFERIE: LA TEGOLA DEL DISSESTO SUL BUCALETTO
Tra non poche polemiche il Milleproroghe rischia di essere ricordato come lo scippo di mezzo miliardo al Mezzogiorno a favore del Nord. L’ha scoperto l’onorevole Stefano Fassina (LeU). E così il “Piano Bucaletto” a Potenza potrebbe rimanere solo sulla carta. L’accordo tra Conte e Anci la scorsa settimana per ripristinare i fondi per i progetti del Bando Periferie in realtà ha delle ombre. Per provare a fare il punto della situazione domani un gruppo di Amministratori comunali con il presidente dell’Anci nazionale sono stati invitati a Roma. L’assessore all’Urbanistica Rocco Pergola sarà presente alla riunione per rappresentare gli interessi del Comune di Potenza. Interessi di non poco conto se si considera che l’intero “Programma Bucaletto” prevedeva una spesa di 18 milioni di euro complessivi. L’onorevole di LeU sostiene che il primo provvedimento dovrebbe destinare il 40% delle risorse agli enti locali del Mezzogiorno. L’altro, visto che le amministrazioni finanziariamente sane sono per l’89% sopra la linea Gotica, finirà per aiutare soprattutto i sindaci settentrionali». E così per il Comune di Potenza che esce da una situazione di dissesto la speranza di poter investire fondi propri per avviare i progetti e poi sperare nell’aiuto nel Ministero è quasi nulla

VERSO IL VOTO: I VERTICI NAZIONALI DEL CENTRODESTRA PUNTANO ALL’UNITÀ E A UN CANDIDATO SUPERPARTES
Ad Arcore Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, hanno limato i dettagli della ritrovata intesa della coalizione del centrodestra e a Potenza gli Stati maggiori di FI hanno ribadito i concetti chiavi della strategia delle regionali lucane. I vertici nazionali del centrodestra stanno vagliando per la Basilicata una ristrettissima lista di nomi di personalità di alto profilo dalla quale estrarre l’asso superpartes per tentare la vittoria alle prossime regionali. Dopo la vicenda del commissariamento della coalizione lucana, a seguito del “fuoco amico” tra i vari esponenti lucani dei partiti che la compongono, sono fortemente calate le possibilità che il candidato presidente sia Antonio Cappiello, segretario regionale della Lega

Condividi subito