Per il Prof. Ing. Edoardo Cosenza è IL PONTE DELLA MEMORIA

Condividi subito

IL PONTE DELLA MEMORIA

Qualunque sia lo stato di degrado della rimanente parte del Ponte Morandi di Genova, a mio parere il recupero si può fare. E se potessi decidere io: si deve fare

Nulla in generale contro gli abbattimenti e le ricostruzioni, anzi in Italia si usano pochissime volte ed è un male.
Anche le strutture si possono ed a volte si devono rottamare.

 

Ma la struttura di Riccardo Morandi nella sua semplicità si presta a qualunque rinforzo. Ed a tornare a nuova vita.

Le pile (diciamo in generale gli elementi subverticali della struttura) sono degradate?

Si rimuove il calcestruzzo superficiale, si trattano le armature che credo siano solo esterne, si ripristina il tutto con malte ed a mio parere si rinforza pure significativamente con materiali fibrorinforzati, soprattutto per aumentare il confinamento. Più resistente e più durevole.

 

Problemi agli stralli rimanenti?

Non credo perché sono stati cambiati di recente.
Se ricordo male ed invece qualcuno non è stato ancora sostituito, lo si può fare tranquillamente.

Problemi nelle travate e nelle solette?

Sono casi comuni, direi interventi standard.

Le stesse vanno irrigidite per problemi dinamici?

Anche questo non è complicato, specie con il ponte non in esercizio.

Il Ponte deve rimanere per ricordo della grande ingegneria e dei problemi dell’ingegneria, della manutenzione ecc.

E in memoria delle povere vittime.

E anche per non sprecare altro denaro.
Che certo deve andare per altre opere, non per far risparmiare il Concessionario.

 

 

Vigili del fuoco dall’Umbria a Genova

Poi sulla parte da ricostruire, anche spazio alla fantasia ingegneristica, oppure che lo si rifaccia uguale ma con tecniche modernissime.
Per me su questo va bene qualunque idea.

Questo è il mio modesto pensiero.

Abbattere solo per abbattere?
Come simbolo politico?

Per me: no grazie.
A me piacerebbe che rimanesse come il #PontedellaMemoria

{Cit. Prof. EDOARDO COSENZA}

Domenico Leccese 

Condividi subito