C’è sempre chi è orgoglioso di essere come un ASINO ! Beato lui che ironizza sulla Verifica e Validazione del Progetto

Vi riportiamo le considerazioni del Sindaco di Latronico FAUSTO DE MARIA (renziano della 1ª ora)
“ORGOGLIOSO DI ESSERE COME UN ASINO: utile, paziente e bastonato”

“In questi giorni leggo articoli su sindaci definiti “asini” perché perdono risorse, e credo di essere stato chiamato in causa (Bando “Basilicata attrattiva”)


Premettendo che non è il primo e l’unico bando regionale e che nella mia esperienza amministrativa da sindaco (6 anni) con la mia amministrazione comunale abbiamo avuto tantissimi finanziamenti regionali e nazionali (30 bandi per oltre 6.000.000 euro), perché abbiamo dovuto fare di necessità virtù, umilmente sapendo anche che nessuno è perfetto e che tutti possano sbagliare.

E comprendendo che il bando “Basilicata attrattiva” ha avuto una grande risonanza mediatica, il che dimostra che è sempre valida la citazione di Lao Tsu: “fa più rumore un albero che cade di un’intera foresta che cresce”.

 

VOGLIO FARE DELLE MIE CONSIDERAZIONI
Avrei preferito che mi fosse stato bocciato il progetto perché non ritenuto valido e conforme agli obiettivi del bando stesso e non certamente per non aver presentato l’allegato di verifica e validazione del progetto che a sentir il mio ufficio tecnico non è obbligatorio per un progetto definitivo al contrario di quello esecutivo.

Quindi nel mezzo di una piena contesa interpretativa delle leggi amministrative tra uffici comunali e regionali. Preferirei che i comuni venissero messi in competizione sulla bontà dei progetti e non sulla perfezione degli adempimenti burocratici.

Ecco perché credo che alla fine la stampa in questi giorni forse, anche offendendoci, ci abbia aiutato a mettere i riflettori sulla questione e ci abbia dato la possibilità di unirci come sindaci per interessare le nostre istituzioni politiche per trovare un rimedio, evitando anche vari ricorsi.

Credo che si possa trovare una soluzione per recuperare i tanti validi progetti presentati e non ammessi per inadempienza burocratica e cercare il modo per non avere più controversie del genere.

Purtroppo la burocrazia ci danneggia già per tante altre cose.
P.S. Il 13/07 avevo già pubblicato anche su questa pagina Facebook l’approvazione di un progetto e la non ammissibilità di quello per “Basilicata attrattiva” e avevo già annunciato l’opposizione all’atto, quasi un mese prima dall’uscita degli articoli di questi giorni.” Sindaco Fausto De Maria

DELLA SERIE LA PEZZA È PEGGIO DEL BUCO STESSO 

PraticaMENTE spesso è preferibile tacere e non scrivere niente, evitando di dare, inutilmente, colpe alla burocrazia, la VERIFICA e VALIDAZIONE del PROGETTO non è un semplice ALLEGATO burocratico del Bando BASILICATA ATTRATTIVA
ROBERTO CIFARELLI, PRECISAZIONI SU “BASILICATA ATTRATTIVA”

In relazione ai recenti articoli apparsi sulla stampa locale sugli esiti provvisori dell’Avviso pubblico “Basilicata Attrattiva”, L’assessore Roberto Cifarelli Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca comunica quanto segue.

Il Bando “Basilicata Attrattiva”, dichiara l’Assessore Roberto Cifarelli, ha l’obiettivo di elevare l’attrattività del patrimonio culturale regionale attraverso interventi di valorizzazione dei beni archeologici, architettonici, artistici e monumentali. Sono inoltre finanziati gli interventi per l’individuazione di contenitori culturali quali spazi per concerti, spettacoli e attività teatrali. A questi si aggiungono i servizi innovativi come le prenotazioni on line, le visite virtuali di siti e musei, la multimedialità e gli allestimenti tecnologicamente avanzati.

L’Avviso in questione approvato con Delibera di Giunta Regionale n. 833 del 4 Agosto 2017, ha visto 71 richieste di finanziamento per un totale di circa 31,5 Ml di euro a fronte di una dotazione finanziaria prevista di 9 Ml. di euro.

I Comuni lucani hanno perciò evidenziato una notevole e diffusa capacità di proposta, anche organizzandosi in forma associata, a dimostrazione della alta sensibilità nel valorizzare il proprio patrimonio artistico-culturale in funzione di un intelligente marketing territoriale.

Con D.G.R. n. 645 del 10 luglio 2018 è stata approvata la graduatoria provvisoria, a seguito della istruttoria condotta dall’Ufficio competente, stabilendo che entro 10 giorni dalla pubblicazione sul sito web della medesima D.G.R. potranno essere prodotte eventuali osservazioni e inviate all’indirizzo di posta certificata dell’Ufficio Gestione Regimi di Aiuto, Infrastrutture sportive, Culturali e Ambientali. Solo a seguito dell’analisi e del riscontro di tali osservazioni si procederà alla approvazione della graduatoria definitiva.

A riguardo, sottolinea Cifarelli, è giusto precisare che esiste una chiara definizione di ruoli, specifiche funzioni e competenze nella gestione dei bandi che assegna agli uffici e funzionari tecnici l’esclusiva responsabilità di esaminare le proposte e redigere le graduatorie.

Dal canto mio, conclude l’Assessore Cifarelli, considerata l’ampia partecipazione dei Comuni, sto valutando la possibilità di reperire ulteriori stanziamenti e solo dopo la concertazione con i tutti i Sindaci della regione si definirà il percorso più rapido e condiviso da compiersi.

Domenico Leccese