OGGI LA BOXE IN PIENO CENTRO STORICO A POTENZA CON IL MEMORIAL BRUCOLI

Condividi subito

Di Leonardo Pisani

Giulio Delli Paoli

Potenza, pieno centro storico dove per la prima volta si vide un incontro di boxe, certo era al Teatro Stabile, era da poco finita la guerra e la città ancora aveva le ferite di un assurdo bombardamento dell’8 settembre 1943. Non esisteva quasi nulla in quella città martoriata, figurasi la boxe, che semmai qualche ragazzino come lo era allora Franco Blasi, la vedeva fare ai soldati americani, e pure qualcosa impararono. Poi divenne la città del riscatto, arrivò anche il grande pugilato con un allenatore venuto dal lontano Salento: Silvio Nocera. Così nacque la Monticchio.- Potenza di Mazzola, Blasi, Bonito. Armento, dei fratelli Messina che presero vittorie in tutta Italia, fino diventare una delle società più forti del Bel Paese, dal nulla rimarco. Certo è il passato, ma anche nel presente le difficoltà ci sono, la boxe passa dei momenti bui in tutta Italia, ma quel filo rosso tra i leoni di Nocera e gli attuali giovani pugili, ancora esiste. Merito di Giuseppe Gruosso, il maestro che mantiene alta la tradizione, con uno sguardo al futuro  con Fabrizio Baldandoni, dirigente nazionale della Federazione Pugilistica Italiana, con due record il primo lucano a diventare consigliere della FPI ed il più giovane consigliere  della storia della federazione e uno al passato, ma con il cuore verso il suo allenatore e maestro : il mai dimenticato Lucniano Brucoli. Ben 10 anni di Memorial Brucoli. Quel amante della Noble Art che ha contribuito a far crescere il movimento pugilistico potentino. Appuntamento oggi sabato 23 giugno, alle ore 21 Piazza Matteotti. Ben 10 incontri di boxe olimpica, con pugilatori provenienti da Lucania, Puglia e Campania. Un evento realizzato in collaborazione con Sportissimo potenza Comune di Potenza Federazione Pugilistica Italiana Peugeot Motor France PotenzaStudio Legale Riccio Arvauto Zar Wood Studio Cardiologico Armando & Giuseppe Del Prete Fidas Potenza Infortunistica stradale Gentilesca Life caffé Impresa Turlione Impresa Mecca Eni Caffe Colangelo Rappresentanze S&A strutture in legno Infortunistica Stradale La Precedenza Cariello Costruzioni. E a presentare, annunciare, intrattenere ci sarà sempre lui: Giulio Delli Paoli, ormai presenza decennale in Basilicata e non solo. La voce della boxe. Nato a Marcianise, vera fucina di pugili, anzi dove la boxe è lo sport per eccellenza: la terra dei mondiali Tommaso Russo e Clemente Russo. Delli Paoli, coniuga l’antica passione per la musica e la radio con quella per il pugilato, gavetta in radio locali di Caserta e Napoli, poi il quadrato. Ne parliamo con lui…

Partiamo da te, come è nata la tua passione per la boxe?

«Venni invitato oltre 10 anni fa a presentare una serata di pugilato per movimentare un po’ la serata ed io mi portai la musica  ed il mio linguaggio accattivante radiofonico che subito piacque al pubblico ed agli addetti ai lavori della boxe. Credevo che la boxe fosse violenta , ma conoscendo l’ambiente mi sono innamorato di questa disciplina! In seguito diventai speaker ufficiale della Federazione Pugilistica  Italiana»

Giulio Delli Paoli con il maestro Giuseppe Gruosso

Ma la Basilicata? ormai sei ospite fisso, quando hai iniziato a frequentare la nostra regione?

«Anni fa in una riunione a Caserta conobbi il Maestro Giuseppe Gruosso e scoprì con sorpresa che lui potentino doc durante il servizio militare fatto in provincia di  Caserta,veniva ad allenarsi apposta a Marcianise. Il maestro rimase entusiasta da come presentavo la serata e mi invitò  in Lucania. Da allora e nata una grande amicizia che regala ai potentini degli spettacoli di boxe ad altissimi livelli. Ogni volta che presento qui mi emoziono tantissimo, vorrei che fosse un volano per avvicinare i giovani alla boxe».

Sei di Marcianise, la patria della boxe italiana. Come vedi invece il pugilato qui da noi?

«A Marcianise tutte le mamme entrano in competizione con le altre già quando i figli hanno 5-6 anni per poterli inserire all’interno delle 4 palestre super affollate di Marcianise.Sanno che i figli sono in un posto sicuro dove imparano la disciplina e dove il bullismo non li tocca! Non dimentichiamo che molti di loro che diventano campioni , vengono scelti dalle Forze Armate .Anche Potenza ha un potenziale immenso per avere dei grandi campioni»

Come è il tuo rapporto con la Lucania e i Lucani?

 «La Lucania ha dato alla storia grandi pugili e mi auguro che l’esempio di Marcianise possa diventare una realtà’anche a Potenza dove vive e lavora il Maestro Gruosso una persona che incarna lo spirito sportivo in ogni senso».

Allora ci vedremo sabato 23 per il Memorial Brucoli, e sarai ancora lo speaker ufficiale. Un tuo parere sulle manifestazioni organizzate dal maestro Giuseppe Gruosso

«Un Maestro davvero unico che dedica il suo tempo per i giovani e per il loro avvenire e che organizza degli eventi spettacolari a costo zero, per smuovere gli animi  dei Potentini. Mi auguro che sempre più genitori  portino i loro bambini in palestra!».

 

INTERREGIONALE  Basilicata  – Puglia -Campania

59 kg  Corvino Luigi vs  Limone

Youth 63 kg  Marinelli  Francesco vs  Luca Simone

Junior 68 kg  Alfano S. vs  Porcaro

Elite 69 kg  Vaccaro D vs de Vizia

Elite 50 kg  Ganganese   vs  Ceo

Elite 63 kg  Mecca.S. (Boxe Potenza).  vs Di Muro

Elite 82 kg La Vecchia (Pisticci) s. vs Scaramella

Senior 70 Chajeah (Boxe Potenza).  vs  Rochira

Elite 75 kh  Telesca  C. vs Dragone

Condividi subito