Le spoglie di Giovanni XXIII sono arrivate nella giornata di oggi a Bergamo

Condividi subito

La salma di Giovanni XXIII torna a casa, l’emozione dei bergamaschi: “È il nostro Papa”

Il santo di Sotto il Monte è tornato nella sua terra giovedì 24 maggio 2018 accolto da centinaia di fedeli durante la salita al Seminario, il passaggio nelle vie centrali cittadine e la visita al carcere di via Gleno

Le spoglie di Giovanni XXIII sono arrivate nella giornata di oggi a Bergamo: il primo momento pubblico, organizzato in collaborazione con il Comune di Bergamo, si è svolto dalle ore 15.30 in piazza Vittorio Veneto, alla presenza del Sindaco Giorgio Gori, del Prefetto e del Vescovo di Bergamo.

Poi ci sono state quattro tappe e le spoglie da piazza Vittorio Veneto, viale a lui intitolato, sono sostate al carcere, al Seminario e l’arrivo solenne in Cattedrale.

È stato visibile da tutti grazie a un veicolo speciale.

Un percorso di devozione, di condivisione e di ricordi che proseguirà nei giorni prossime con diverse tappe anche in provincia, fino al 10 giugno, sulle orme del Santo di Sotto il Monte che da sempre ha un posto speciale nella vita dei bergamaschi.

È iniziato così la terza peregrinatio nella storia della Chiesa della salma di un Pontefice nella sua terra natale. In passato era accaduto per Pio X ed era stato proprio Roncalli nel 1959 ad accordarne il permesso; successivamente, nel 2001, fu Papa Pio IX a tornare nella sua natale .

I cittadini bergamaschi, giunti da molti luoghi della provincia, hanno accolto il santo bergamasco a cinquantacinque anni dalla scomparsa come se egli fosse ancora in vita, dando molti una carezza alla teca, un gesto che ricorda quello tanto caro al Papa Buono: “È il nostro Papa doveva tornare qui da noi” ha commentato commossa una fedele

Uno dei momenti più toccante della giornata è stato quello del passaggio al carcere di Bergamo dove la salma ha visitato i detenuti come, primo pontefice nella storia, avvenne a Rebibbia nel Natale del 1958.

I carcerati, molti di loro emozionati, hanno potuto ascoltare attraverso le parole del vescovo di Bergamo Francesco Beschi l’insegnamento di Papa Giovanni XXIII cogliendo un messaggio di vicinanza e speranza.

La salma rimarrà a Bergamo sino a domenica 27 maggio 2018 una visita doverosa all’ospedale Papa Giovanni XXIII, verso Sotto il Monte, dove permarrà sino al 10 giugno 2018

Bentornato Papa Giovanni. Con queste semplici parole si può racchiudere una lunga giornata che ha visto l’arrivo in Bergamo della salma del santo di Sotto il Monte, un arrivo che ha mobilitato centinaia di fedeli accorsi da tutta la provincia.

Gioia, sorrisi e qualche lacrima hanno accompagnato il Santo Padre lungo le vie cittadine in un clima di festa da una parte, di grande devozione dall’altra, partendo dall’arrivo in piazza Vittorio Veneto con il saluto delle autorità presenti, il passaggio alla casa carceraria di via Gleno e la salita al Seminario vescovile a lui dedicato e da egli stesso voluto.

Domenico Leccese

Condividi subito