LA VIOLENZA ASSISTITA

Condividi subito

  DALE ZACCARIA “Bambini e bambine vanno tolti, portati via da queste situazioni”
I bambini non debbono vivere queste situazioni
Complimenti a Dale Zaccaria con il pannello di una “mostra completa sul tema” a cura di Stefania Anarkikka Spanò

 

La violenza assistita sui minori è una forma di violenza domestica che si realizza nel caso in cui il minore è obbligato, suo malgrado, ad assistere a ripetute scene di violenza sia fisica che verbale tra i genitori o, comunque, tra soggetti a lui legati affettivamente, che siano adulti o minori.
La violenza assistita, è una vera e propria forma di maltrattamento psicologico, che il più delle volte è sottovalutato o addirittura ignorato, che riverbera i suoi effetti sul minore a livello emotivo, cognitivo, fisico e relazionale.
Il minore potrà subire un’esperienza diretta della detta violenza, quando viene obbligato a vedere tali soprusi, o semplicemente quando non viene tutelato adeguatamente e ne rimane irresponsabilmente spettatore.
La violenza assistita, può essere anche indiretta, ovvero, quando il minore ne è messo inconsciamente (o, in alcuni casi, volontariamente) al corrente facendogli, in tal modo, subire gli effetti negativi delle violenze quotidiane che si perpetrano in famiglia.
I minori essendo incapaci di intervenire per arginare il disagio a cui sono costretti ad assistere e di cui sono vittime, seppur già confusi ed impauriti, vengono portati a sentirsi anche in colpa, dato anche il loro senso di impotenza, per la situazione di cui sono spettatori o che percepiscono.
È facile intuire che se tale esposizione è continua, lo sviluppo del minore è seriamente compromesso e può minare la crescita dell’individuo fino a fargli assumere, anche nell’età adulta, la violenza e la prevaricazione come abito mentale e strumento relazionale.

Album: Violenza Assistita Intrafamiliare

https://www.facebook.com/pg/anarkikka/photos/?tab=album&album_id=10153005420460783

“I bambini che assistono alla violenza, sono vittime di violenza”

15 tavole per un progetto illustrato che racconta di una violenza sottovalutata e di cui si parla poco, che provoca nei minori disturbi gravissimi, a livello emotivo, cognitivo, fisico e relazionale, e che solo in Italia coinvolge 400.000 bambini.

I bambini e le bambine vittime di violenza assistita sono quei bambini e quelle bambine sottoposti alla violenza verbale, fisica, sessuale di un genitore sull’altro e/o su persone a cui vuole bene.

Quando è ripetuta, questo tipo di violenza compromette seriamente il benessere, lo sviluppo individuale e la capacità di interagire in modo funzionale a livello sociale, di un minore.

E’ causa di forti disagi come stress, depressione, difficoltà scolastiche, ridotte capacità empatiche, bassa autostima, svalutazione di sé, e nel lungo periodo, può aumentare il rischio della riproducibilità, ossia di sviluppare comportamenti violenti in età adulta, assumendo la violenza come strumento relazionale, soprattutto nei rapporti di coppia.

La mostra è disponibile a richiesta. Per info su modalità e costi, scrivere a dirittidautore@stefaniaspano.it

Buona Visione del VIDEO :

Domenico Leccese 

Condividi subito