VECCHI ARNESI E QUALCHE VOLTO NUOVO

Condividi subito

POTENZA. A una settimana dall’ultimo atto (sempre che qualcuno superi il 51% e non si debba andare al ballottaggio interno in assemblea) che segnerà la scelta del nuovo segretario del Partito democratico lucano, vengono ufficializzate le liste che sosterranno i tre candidati. Domenica 3 dicembre, a due anni dalla morte del segretario Antonio Luongo, il Pd Basilicata sceglierà il suo nuovo leader. In corsa ci sono Mario Polese, Vittoria Purtusiello e Vito Santarsiero. I termini per la consegna delle liste sono scaduti venerdì, dopo una caccia sfrenata all’ultimo nominativo con un tira e molla andato avanti fino alle 20 (termine ultimo per la scadenza della presentazione delle liste). A sostegno di Mario Polese, consigliere regionale che dalla sua ha l’appoggio del governatore Pittella e dell’area orlando, ci sono 6 liste composte da ben 417 nominativi dove spiccano nomi di eccellenza vicino a diverse aree del partito, come quelle di riferimento a Braia, Antezza, Cifarelli, De Filippo e Margiotta. Per la candidata alla segreteria regionale di Fronte democratico, Vittoria Purtusiello, che fa riferimento a Emiliano e Lacorazza sono 100 i sostenitori raggruppati in un unica lista “Riscatto per la Basilicata”. Per il consigliere regionale e gia sindaco di Potenza Vito Santarsiero le liste sono invece tre per un totale di 97 nominati. Sono 614 i candidati all’assemblea regionale a sostegno dei tre candidati. Scorrendo le dieci liste è possibile individuare nomi non nuovi alla politica tra amministratori, sindaci e consiglieri, ma anche esponenti di associazioni e della società civile (tutti regolarmente, almeno si spera, iscritti al partito dem ndr.). Per i tre candidati oggi entra nel vivo la campagna elettorale. La lotta all’ultimo voto che si svolgerà a suon di dibattiti, comunicati e incontri tra la gente. «Abbiamo bisogno di discutere, di confrontarci, anche di litigare. Ma sulle idee, non sulle simpatie personali. Sulle proposte, non sui pregiudizi». È questo il motto unanime dei tre candidati alla segretaria. Per questo il congresso e le primarie che li aspettano sono dunque l’occasione non solo per nominare un nuovo segretario regionale ma anche un occasione per restituire fiducia ai lucani. Infatti, è proprio su questo punto che Polese, Purtusiello e Santarsiero si trovano d’accordo: vivere questa esperienza ispirati dalla curiosità, non dalla nostalgia del passato che molto probabilmente rappresenta la causa della forte crisi che di vive in casa dem.

DI MAR FED

Condividi subito