POTENZA E IL 5-5-5, C ZONA

Condividi subito

POTENZA. Non conosce soste il cammino del Potenza: al Viviani cade anche l’Altamura con un ulteriore goleada che proietta il Leone sempre più in alto nei cieli della serie D. In un giorno di festa, con le due tifoserie gemellate sugli spalti, il Viviani è ancora il teatro dei sogni per il popolo rossoblù accorso numeroso per assistere all’ennesima prestazione sopra le righe della squadra di Ragno. Dopo le sette reti rifilate al Manfredonia questa volta il Leone si ferma a cinque, subendo però il primo gol del campionato contro un Altamura che ha saputo restare in partita prima di capitolare nei minuti finali. Diciannove volte a segno, una sola rete subita nei quindici punti conquistati in cinque partite. Potrebbero bastare i numeri a raccontare lo strapotere della squadra di Ragno in queste prime giornate di campionato. Contro l’Altamura i rossoblù scendono in campo determinati a proseguire nella serie di vittorie consecutive, ma i pugliesi sembrano reggere chiudendo bene i varchi. La partita si mette in discesa al quarto d’ora, quando tra le proteste ospiti il Potenza conquista un calcio di rigore che França, implacabile, realizza spiazzando il portiere con un preciso rasoterra. Il raddoppio arriva alla mezz’ora approfittando di una marcatura non impeccabile dell’Altamura su calcio d’angolo: Bertolo elude la marcatura e deposita alle spalle di Morelli chiudendo i conti già prima della fine del primo tempo. C’è tempo ancora per la terza rete siglata da Esposito che ruba palla e approfitta di una ingenuità di Morelli per calare il tris poco prima del rientro delle squadre negli spogliatoi. Potenza sul velluto nella prima frazione, ma nella ripresa la musica sembra cambiare con l’Altamura che prova a rientrare in partita. Dopo un gol annullato tra le proteste è Aliperta a siglare la marcatura che accorcia le distanze e sembra ridare speranze agli ospiti. Il Potenza però controlla senza troppi problemi, i pugliesi alzano il baricentro e la partita diventa più aperta e diIl Potenza è inarrestabile L’Altamura va al tappeto vertente. La retroguardia rossoblù chiude tutti i varchi senza consentire agli ospiti di riaprire la gara, nei minuti finali arriva anche il doppio colpo che manda definitivamente al tappeto gli avversari mettendo il sigilli sulla quinta vittoria consecutiva del Leone in campionato. Al minuto 41 Berardino approfitta delle maglie larghe della difesa dell’Altamura per calare il poker che taglia le gambe agli ospiti, a chiudere i conti ci pensa Di Senso in pieno recupero per il 5-1 finale che non lascia spazio a dubbi. Il Leone si impone con una prestazione superlativa contro un avversario sulla carta difficile. Dodici gol in due partite lanciano di diritto il Potenza come la più accreditata pretendente alla promozione finale, sugli spalti la festa grande è rovinata solo dalla pioggia insistente scesa copiosa sul Viviani dalla mezz’ora del primo tempo. La squadra sta facendo sognare la città dopo un avvio di stagione oltre ogni aspettativa. Alla finestra c’è la seconda sfida contro l’Altamura in programma mercoledì, la squadra di Ragno vorrà staccare il pass per il prossimo turno di Coppa Italia andando di scena in serale ancora di fronte al pubblico del Viviani. Dopo il sonoro pokerissimo rifilato ai pugliesi credere nella vittoria sarà d’obbligo, i due allenatori probabilmente mischieranno le carte in vista del turno di campionato in programma dopo pochi giorni. Nell’attesa i tifosi si possono godere un Potenza da sogno.

Condividi subito