È SLALOM TRA SPINE E RIFIUTI NEI DINTORNI DI MONTEREALE

Condividi subito

POTENZA. Rovi, spine, fango invecchiato residuo di uno scarico a cielo aperto, rifiuti abbandonati. È il quadro che si può trovare di fronte già da qualche tempo salendo o scendendo le strade che conducono a Montereale, via dell’Edera e le zone limitrofe. Da quelle parti sembrerebbe proprio che è tanto che non si vede uno sfalcio delle erbacce che crescendo e mescolandosi con le spine rendono il passaggio per i pedoni non semplice. A segnalarci la situazione con tanto di foto è una lettrice, che scrive quanto segue: «Noi residenti è da parecchio tempo che reclamiamo, tant’è che abbiamo avuto anche un incontro con il sindaco. Abbiamo sottolineato il disagio che viviamo, sia per quanto riguarda i lavori al Ponte di Montereale, sia per la perdita di fogna che c’è ormai da tempo sulla scalinata che collega via della Pineta a via Viggiani. Segnalazioni fatte, ma purtroppo nessuno ci ascolta. Non solo, abbiamo fatto presente anche che qui le strade sono uno schifo, non vediamo un operatore ecologico dal 18 aprile. In via dell’Edera poi, oltre alla sporcizia, c’è un’altra perdita di fogna. Chi di competenza in passato è venuto a fare un sopralluogo ma è finita lì. Sempre in via della Pineta, ultimamente ho notato anche un lampione che invece di illuminare la strada illumina il portone. Io capisco che magari, facendo i lavori, è capitato che lo hanno girato non volendo, ma non lo hanno rimesso a posto, quindi c’è un pezzo di strada completamente buio. Mi chiedo: ma noi cittadini siamo presenti solo quando dobbiamo pagare? Possibile che nessuno si rende conto di tutto questo disagio?»

Condividi subito