Addio a Letizia Laurenti, moglie di Enrico Berlinguer.

Addio a Letizia Laurenti, moglie del leader e segretario del Partito Comunista Italiano Enrico Berlinguer. Romana, figlia di un funzionario del Senato, aveva sposato Berlinguer nel 1957. Dalla coppia erano nati quattro figli, Bianca, ex direttrice del Tg3, Maria, Marco, giornalista ed esponente di Rifondazione comunista, e Laura, giornalista di TgCom24.

La descrivevano come una donna bella, allegra e piena di vita. Occhi neri e capelli castani, sufficientemente ribelle. Pare che lei ed Enrico si fossero conosciuti da alcuni parenti, e per qualche tempo si frequentarono senza un grande interesse reciproco. Si innamorarono durante una vacanza in Valle d’Aosta. Dicono le loro biografie che avessero “trovato quasi subito un’intimità tutta loro. C’era qualcosa di profondo che li univa”.

Il matrimonio arrivò una decina di anni dopo, in Campidoglio, nel 1957, quando Enrico aveva 35 anni e Letizia 29.

Il viaggio di nozze fu tutto sardo: a Cagliari.

Dopo due anni nacque Bianca e nel 1961 Maria. Dopo altri due anni arrivò Marco. La quarta figlia, Laura, nacque solo nel 1970.

Quando Berlinguer morì Letizia si dimostrò molto forte. Raccolse attorno a sé i quattro ragazzi e disse loro che ormai non c’era più speranza. Un vuoto enorme si era aperto nella sua vita e in quella dell’Italia.

Chi lo conosceva bene diceva che a casa sua Berlinguer era un’altra persona e la famiglia veniva prima di tutto.

Mentre aspettavamo che sua moglie Letizia finisse di preparare la cena si era alzato più volte per vedere i compiti dei figli. A tavola parlammo di musica, di libri, di pittura. Non si accennò neanche per un attimo alla politica”, racconta Chiara Valentini nel suo libro.

Dicono anche che Letizia Berlinguer non diventò mai comunista.

Anzi ci sono libri, come quello della Valentini, in cui si afferma che “fino all’ultimo polemizzerà con Enrico, anche di fronte agli amici… Non mette mai piede a un comizio o a una manifestazione – scrive l’autrice.

E quando parla di politica dice spesso “voi comunisti”, guardando Enrico un po’ ironica”.

In verità non si iscrisse mai al partito e non lo frequentò assiduamente, ma aveva una forte intesa con il marito sui valori sociali e morali.

Ora è arrivato anche per lei il momento dell’addio.

Domenico Leccese