POTENZA : ESTATE in città 2017 dedicata a PINO MANGO

Presentato il cartellone dell’edizione 2017 dell’Estate in Città
16.06.17-ore 16,45: “I temi dell’inclusività, della partecipazione e della condivisione hanno portato la civica Amministrazione, nell’arco di un anno a chiudere il concetto di programmazione con 5 capisaldi programmatici: il Carnevale potentino, il Maggio potentino, l’Estate in Città, l’Autunno letterario e il Natale in città, a realizzare un percorso fortemente attrattivo, che porta Potenza a essere, grazie alle sue peculiarità, una città turistica” così l’assessore all’Istruzione – Cultura – Turismo Roberto Falotico ha introdotto la presentazione dell’edizione 2017 del cartellone dell’Estate in città. Il sindaco Dario De Luca nel suo intervento ha salutato i presenti evidenziando che “l’opera di rilancio di un ‘sistema città’, non può che muovere da un forte e moderno impulso sui temi della Cultura, del Turismo e dell’Istruzione. Potenza è una città che si sta dimostrando capace di rispondere positivamente alle sollecitazioni di coloro che fanno del loro essere viaggiatori uno stile di vita”. “Nel corso di un anno di programmazione – ha proseguito Falotico – il risultato per numeri e qualità ci porta a dire che la strada intrapresa è quella giusta. Oltre 650 iniziative nell’anno passato che, se rapportate ai costi sostenuti, attestano la spesa complessiva come la più bassa di tutti i tempi, nonostante questo in grado di porre le condizioni per realizzare un concetto di città culturale, turistica, istruttiva in linea con quella che i tempi attuali richiedono. L’Estate in Città 2017, grazie all’inclusività totale delle proposte pervenute al settore Cultura dell’Amministrazione, a partire dal sistema delle associazioni, che ovviamente si ringraziano per quanto stanno realizzando per la nostra comunità, crea azioni di accompagnamento in un tempo nel quale realizzare attività culturali non è per nulla facile o scontato. Con l’Estate in Città 2017 passiamo dai 28 eventi in 54 appuntamenti realizzati nel 2016 ai 57 eventi per 206 appuntamenti del 2017. Cominciamo il 16 giugno per terminare il 30 settembre. Tante le categorie previste: ‘Alla scoperta della città artistica’, ‘Ambiente e teatro’, ‘Cinema’, ‘Cinema e musica’, Concerti ed eventi musicali’, ‘Cultura del ballo (il Tango)’, ‘Cultura della gastronomia e della lettura’, ‘Cultura della salute e del benessere’, ‘Feste di quartiere’, ‘Gastronomia e beneficenza’, ‘Il mercato dell’antiquariato’, ‘L’arte della lettura’, ‘Laboratori didattici di archeologia’, ‘L’arte della ginnastica’, ‘mostra d’auto d’epoca’, ‘Mostre pittoriche’, ‘Musica e beneficenza’, ‘Raduno motociclistico’, ‘La cultura della moda’, ‘Street food’, ‘Teatro’. Questo è quanto la città di Potenza a chiunque, turisti, cittadini e coloro che vorranno scoprire la città ‘verticale’ e fortemente artistica offrirà in questi 106 giorni, con una media di due appuntamenti al giorno. E’ la città che ha saputo accogliere il ‘Capodanno Rai’, con un’efficienza organizzativa e amministrativa riconosciutaci a livello nazionale, ed è la stessa città che si propone con le sue grandi opere monumentali: il Museo nazionale archeologico, il ponte Musmeci, la Villa romana di Malvaccaro, il museo Provinciale, quello Diocesano, il teatro Stabile, le sue Chiese, dal IV secolo al 1100, il centro storico recuperato, con la nuova pavimentazione che ha restituito l’antica veste alle numerose piazze, vicoli e strade, la città con i suoi collegamenti verticali, all’interno di uno dei quali è possibile ammirare dallo scorso dicembre la mostra permanente, realizzata dagli studenti del Liceo artistico ‘Gropius’.

È sicuramente l’altra faccia della medaglia di un turismo interessante che, nel 2019 unirà idealmente Potenza a Matera, l’una in occasione del nono centenario della ‘nascita al cielo’ di San Gerardo La Porta, patrono del capoluogo, l’altra Capitale europea della Cultura.

L’edizione 2017 dell’Estate in Città di Potenza sarà dedicata a Pino Mango, artista al quale Potenza ha dedicato una gigantografia nell’atrio delle scale mobili di via Armellini, scoperta durante la presentazione del cartellone. Mango, conosciuto anche come Pino Mango, è stato un cantautore, musicista e poeta che ha saputo sempre egregiamente rappresentare la nostra Regione e quindi anche la nostra città. Il progetto nasce da un’idea di Nicola Di Giorgio, fotografo e autore di una mostra fotografica in ricordo dell’artista Mango, che dona alla città di Potenza una fotografia iconica della carriera dell’artista lucano. La figura del cantautore di Lagonegro campeggia sul pianoforte che è parte integrante del progetto ‘Tutti sullo Stesso PIANO’ grazie al quale tutti possono suonare gli strumenti musicali presenti, in via Armellini e sotto piazza Vittorio Emanuele II, nei 4 mesi durante i quali saranno a disposizione di quanti vorranno utilizzarli.