UN MORTO ED UN FERITO GRAVE

Sparatoria a Guidonia: poliziotto spara e uccide rapinatore

Rapina a Guidonia finisce in tragedia, poliziotto spara e uccide malvivente“

E’ accaduto in via degli Aromi, nella frazione di Colle Fiorito.

Il conflitto a fuoco dopo che l’agente libero dal servizio ha intimato l’alt ai rapinatori. Ferito gravemente anche il complice dell’uomo rimasto ucciso.

Sparatoria a Guidonia: poliziotto spara e uccide rapinatore

Mattinata di terrore a Guidonia dove un rapinatore è rimasto ucciso in seguito ad un conflitto a fuoco con un agente di polizia in quel momento libero dal servizio.

E’ accaduto poco prima delle 9:00 in via degli Aromi, nella frazione di Colle Fiorito del Comune della Città dell’Aria.

Secondo quanto ricostruito sino a questo momento il poliziotto, che ha assistito alla scena, è intervenuto per bloccare un tentativo di rapina in corso all’altezza di via dei Sambuchi.

 

TENTATIVO DI RAPINA

A rimanere ucciso un rapinatore romano di 22 anni, che si trovava a bordo di un Fiat Fiorino con un altro complice, entrambi armati e con i volti travisati dai passamontagna. I due, dopo aver speronato una Fiat Punto con a bordo un lavoratore del vicino supermercato Carrefour, sono poi scesi dal furgone per rubargli 9mila in contante che l’uomo doveva depositare in un istituto di credito della zona. Il poliziotto, che ha assistito alla scena mentre viaggiava a bordo di una moto, è intervenuto intimando l’alt ai rapinatori con i volti travisati.

I due sono poi usciti dal furgoncino ed hanno provato a dileguarsi entrando nell’adiacente parco degli Aromi.

 

UN MORTO ED UN FERITO GRAVE

In fuga all’interno dell’area giochi adiacente alla rotatoria di via di Casal Bianco, all’interno del parco è poi avvenuto il conflitto a fuoco nel quale uno dei due banditi, Emanuele Taormina, romano pluripregiudicato, è rimasto ucciso sul colpo. Nel corso della sparatoria è rimato ferito anche il complice del rapinatore ucciso, romano e coetaneo del complice deceduto, trasportato d’urgenza all’ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli dove si trova ora in condizioni gravissime.

 

INDAGINI DELLA SQUADRA MOBILE

Sul posto, oltre alla polizia scientifica ed ai carabinieri della Tenenza di Guidonia, intervenuti per primi, anche gli agenti della Squadra Mobile che indagano sull’accaduto. Il Fiat Fiorino usato per la rapina è risultato di proprietà di un uomo residente ad Albuccione di Guidonia. Secondo i primi accertamenti sarebbe stato rubato questa notte.

Domenico Leccese