7 MILIONI SPARITI DAL CAVEAU, AL VIA L’UDIENZA PRELIMINARE

Condividi subito

Oggi si è svolta l’udienza preliminare a carico di Pier Giulio Petrone, amministratore dell’ Istituto di Vigilanza La Ronda, e altri sulla richiesta di rinvio a giudizio del PM Basentini. La vicenda era scaturita in seguito a un’ispezione della Banca d’Italia, da cui risultò un ammanco di 7,2 milioni di euro nel caveau de La Ronda.  Il G.U.P. del Tribunale di Potenza, Luigi Spina, ha rinviato la decisione per tutti, a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata alla sottrazione indebita del danaro mancante. Gli imputati sono: Pier Giulio Petrone, Antonio Palo, Giambattista Volini, Vincenzo Scocuzzo, Pasquale Vignola, Domenico Sodo, Paolo Calabrone, Nicola Peloso, Fabio Bavuso, Michele Tamburrino, Giovambattista Summa. Tra le parti offese compaiono i nomi di molti istituti di credito: Banco di Napoli, Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Monte dei Paschi di Siena, Fideli S.p.a, Banca Popolare di Bari, ICCREA, Unicredit, Equitalia, Banca Apulia, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Banca Nazionale del Lavoro, Banca Popolare Pugliese, Banca Carime e Poste Italiane. La prossima udienza preliminare è stata fissata al 17 gennaio 2017

 

Condividi subito