CAPODANNO RAI: «TROPPI RITARDI NELL’ORGANIZZAZIONE»

Dopo i sopralluoghi di funzionari Rai accompagnati da dipendenti dell’Apt negli alberghi e strutture ricettive del centro di Potenza, che risalgono ad un paio di settimane fa, determinando la saturazione degli alberghi del centro, le camere scelte non sono state ancora prenotate. E se le prenotazioni non avverranno nei prossimi giorni i proprietari di alberghi e strutture daranno priorità ad altri ospiti. La denuncia è emersa ieri durante un incontro tra albergatori, ristoratori, commercianti, titolari di attività di servizi che si è tenuta ieri a Potenza nella sede di Confcommercio ed è il caso – a detta degli stessi – “più evidente” dei ritardi che persistono nella macchina organizzativa dell’evento. Durante l’incontro – presieduto dal dirigente Confcommercio Michele Tropiano (Federalberghi) – è stato lanciato un allarme perché dopo l’incontro del 9 novembre scorso promosso in Regione dal Presidente Pittella con il sindaco De Luca e il direttore dell’Apt Schiavone, con lo spirito di cooperazione, il tanto atteso cartellone di eventi in città che dovrebbero precedere “L’anno che verrà” trasmesso in diretta dalla Rai non c’è ancora. Si era assicurato che il programma di eventi, dall’8 dicembre 2016 fino all’8 gennaio 2017, sarebbe stato ufficializzato nel giro di una settimana anche con il contributo di uno specifico tavolo di lavoro. Dal Comune – riferisce Tropiano – ci fanno sapere che è pronto ma non può essere divulgato se prima non arriva la delibera della Giunta Regionale sul contributo assegnato al Comune perché dall’entità del contributo dipende la conferma del cartellone, a parte le manifestazioni promosse volontariamente da associazioni e organismi vari. Conoscere per ora solo i dettagli organizzativi sulla predisposizione dei servizi in piazza Mario Pagano per artisti e pubblico – è stato sostenuto nell’incontro di Confcommercio – è francamente troppo poco se si vuole realmente, come pure si continua a ripetere, tradurre l’opportunità del Capodanno con reali situazioni di rilancio di immagine e di attività economiche nel capoluogo.  La volontà di trarre il massimo risultato possibile, in termini di immagine per il territorio ed economici per gli operatori commerciali e turistici è il punto fermo da cui è partita la riflessione nell’incontro in Regione il 9 novembre scorso che si è conclusa con l’invito a “fare ciascuno la propria parte”. Operatori turistici e commercianti – è stato detto – sono pronti a fare la propria parte: Confcommercio ha pronto una “piattaforma web” di pacchetti per soggiorni in albergo che riguardano non solo Potenza ma Tito, Picerno, Viggiano, Melfi e di ristoranti della città e della provincia che offriranno menù tipici, coinvolgendo l’Unione Cuochi Lucani, oltre ad iniziative di commercianti del centro. Ma – si sottolinea – senza un’accelerazione alla macchina organizzativa che pecca ancora di scarso coordinamento fra i vari soggetti si rischia di sprecare l’opportunità di San Silvestro a Potenza. I commercianti di via Pretoria infine non hanno nascosto le preoccupazioni per l’avvio dello “street control” proprio in concomitanza con le festività e la corsa allo shopping in centro dove il problema parcheggi e trasporto urbano continua a rappresentare un gap per i consumatori.