RENZI PRENDE IN GIRO SOSTENITORI E CONTESTATORI

La visita del presidente del consiglio a Potenza oggi è stata in puro stile renziano.  Una colossale presa per i fondelli.  E non ci si riferisce solo ai contenuti del suo show all’interno del teatro Don Bosco, ma anche al resto. Finto il libero accesso per tutti alla manifestazione.  Potevano entrare solo gli invitati e gli accreditati. Ma anche per loro ci sono stati problemi. Finte le misure di sicurezza messe in piedi all’esterno del teatro. Nella parte posteriore, infatti, hanno, su ordine del servizio di sicurezza del premier, inscenato la sua uscita di lì. E mentre la gente aspettava che le sue due auto  sfilassero, Renzi se ne era già andato, nascosto in una modesta auto civetta. Al palo sono rimasti i contestatori, ma anche sostenitori che lo avrebbero voluto salutare. Questa è la cifra di chi si propone di cambiare la Costituzione