SBLOCCO VERTENZA RONDA: IMPORTANTE INTERVENTO DI PITTELLA

La firma in calce al verbale di accordo che ha consentito di salvare i 274 posti di lavoro de “La Ronda” è stata apposta nella sede del ministero del Lavoro a Roma. Ma la vertenza era stata sbloccata di fatto qualche ore prima a seguito di una decisiva telefonata tra il presidente della Regione, Marcello Pittella, e il presidente della Cosmopol, Carlo Matarazzo. E’ quanto riferisce l’ufficio stampa della Regione Basilicata. Presso dagli innumerevoli impegni della giornata Pittella aveva esplicitamente chiesto al direttore generale Vito Marsico di essere costantemente informato sull’esito della trattativa portata avanti da sindacati e Cosmopol, con la mediazione della Regione. In tarda mattinata la telefonata decisiva tra Pittella e il presidente di Cosmopol, Carlo Matarazzo. «L’intervento del capo del governo regionale – è scritto nella nota – è stato determinante per superare gli ultimi due scogli che avevano impedito sino a quel momento la sottoscrizione dell’accordo. Vale a dire: applicazione integrale dell’articolo 18 e corresponsione di una premialità, pari a uno scatto di anzianità a tutti i lavoratori. La “moral suasion” posta in essere dal governatore lucano ha consentito di tirare un forte sospiro di sollievo, in un momento nel quale la Basilicata non si può consentire di perdere anche un solo posto di lavoro. E in questo caso a rischio ve ne erano tantissimi». Al presidente Pittella non è sfuggito il ruolo determinante svolto dalle segreterie regionali dei tre sindacati confederali, oltre che dal management della Cosmopol, che il governatore lucano ha voluto questa mattina ringraziare di persona.