RACCOLTA DIFFERENZIATA: AL VIA LA TERZA FASE

«Il 23 novembre prenderà avvio la terza fase della raccolta differenziata dei rifiuti in città», ad annunciarlo il sindaco Dario De Luca e l’assessore all’Ambiente Rocco Coviello. Dopo che a luglio la raccolta era cominciata con la nuova modalità nelle aree rurali e periurbane cittadine, in ottobre anche le utenze della zona industriale sono state interessate dal nuovo metodo di raccolta. La terza fase interesserà tutti i rioni dell’area nord-ovest della città, Cocuzzo, Poggio Tre Galli, Malvaccaro, Macchia Giocoli, parte alta di rione Risorgimento, via del Gallitello, via del Seminario Maggiore, via Isca del Pioppo, contrada Rossellino. «Saranno coinvolti circa 20.000 abitanti, poco meno di un terzo della popolazione potentina, – spiegano il Sindaco e l’assessore – e uno degli aspetti fondamentali sarà che, nelle medesime aree, verranno inseriti nel nuovo sistema di raccolta importanti centri commerciali della Città, tutto il polo degli uffici pubblici, da quelli Asl a quelli regionali, e la quasi totalità dei plessi scolastici che sulle stesse zone insistono». Si invitano quanti ancora non avessero provveduto al ritiro del kit di base, a recarsi presso l’ufficio start up comunale, la cui sede è nei locali dell’Acta Spa in via della Siderurgica, 12. Gli stessi uffici, che saranno potenziati a cominciare da domani, saranno aperti dalle 8 alle 20 con orario continuato. Per quanti fossero realmente impossibilitati al ritiro ci si può rivolgere al numero verde Acta 800276486. «Anche per quest’area di valenza strategica auspichiamo di ripetere gli ottimi risultati ottenuti nelle prime due fasi, – concludono il Sindaco e l’assessore Coviello – grazie alla preziosa collaborazione della cittadinanza, così che nella prima settimana di dicembre, in occasione di una conferenza stampa congiunta Conai,  Comune e Acta, si potranno analizzare gli esiti delle prime tre fasi e cominciare a tracciare i primi bilanci». Già nel corso della prossima settimana inizieranno le fasi facilitazione, divulgazione  e distribuzione delle attrezzature nelle aree individuate con le sigle ‘5’, ‘6’, ‘7’, rione Risorgimento, Parco Aurora, Macchia Romana, Santa Maria, ricomprendendo anche il Polo ospedaliero e quello universitario.