LA POLIZIA HA RICORDATO LA MORTE DI VITO ZACCAGNINO

La Polizia di Stato ha ricordato oggi la guardia scelta della Vito Zaccagnino, vittima del dovere. Nella ricorrenza dell’anniversario della morte è stata deposta una corona di alloro davanti alla lapide posta nel cortile della Caserma della Polizia di Stato, in Via Lazio ed intitolata al collega scomparso. Al termine della benedizione è stata celebrata dal Cappellano della Polizia di Stato padre Pietro Anastasio una Santa Messa nella vicina parrocchia di Santa Maria del Sepolcro. Alla cerimonia commemorativa svoltasi alla presenza del questore di Potenza Giuseppe Gualtieri hanno partecipato la signora Margherita, vedova dello scomparso, i familiari e una rappresentanza del personale della Polizia di Stato della provincia di Potenza, dell’Amministrazione Civile dell’Interno e dell’Associazione Nazionale dell’Anps. Vito Zaccagnino, nato ad Avigliano il 15 agosto 1917, si arruolò come Allievo del disciolto corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza presso la Scuola di Polizia di Nettuno il 26 agosto1946. In servizio alla Questura di Potenza, la sera del 16 novembre 1965, intervenuto per sventare una rapina in corso in una gioielleria del centro storico di Potenza, fu raggiunto da alcuni colpi d’arma da fuoco esplosi dal rapinatore. Morì poco dopo durante il trasporto in ospedale.