#POTENZA CALCIO: NESSUNA RISPOSTA DAL COMUNE PER IL VIVIANI

«Auspichiamo che questa convenzione venga sottoscritta al più presto e che lunedì possiamo riceverne la bozza per capire in che consisterà e soprattutto a quanto ammonterà il canone. Sono circolate nei giorni passati voci discordanti, per cui è giusto che il Comune faccia sapere presto». Così il Presidente Vangone, a margine della conferenza stampa di ieri, dopo gli aspetti tecnici e tattici del mister Pirozzi, affronta il tema inerente alla sottoscrizione della convenzione tra società e amministrazione comunale per lo Stadio Viviani. Sui lavori che la società dovrà svolgere, Vangone precisa: «Per quanto attiene ai lavori da fare potrei intervenire con la mia azienda dopo la firma o se il Comune mi autorizza prima, anche perché servirà almeno una settimana per mettere al minimo indispensabile in sicurezza gli spogliatoi e ripristinare le utenze». Sul Viviani non si è espresso solo Vangone, ma è intervenuto anche il direttore generale Michele Saponara, che riguardo all’esclusività della convenzione ha affermato: «Mi sembra normale che la società ottenga l’esclusività dell’impianto e l’abbiamo già messo per iscritto – sostiene Saponara – Non può essere altrimenti perché abbiamo anche altre formazioni giovanili, oltre alla prima squadra e alla juniores. Abbiamo un accordo di collaborazione con la P3F del presidente Maurizio Fontana che si fonderà nel Potenza Calcio nella stagione 2017/18. Abbiamo contattato anche altre società del capoluogo con l’intento di avviare con tutte le realtà presenti rapporti di collaborazione, smorzando anche quelle polemiche da quattro soldi emerse negli ultimi giorni».