#POTENZA, TRASPORTI: BLUFF DEL BIGLIETTO ELETTRONICO. NON VALE DAPPERTUTTO

Condividi subito

trotta-cittadinoAmara sorpresa per i cittadini potentini. Non è vero che col biglietto elettronico è entrata in vigore una nuova era che consente di poter accedere a tutti i servizi del trasporto urbano. E’ quanto si apprende dall’ennesima segnalazione che un cittadino scrive alla nostra redazione, allegando alla sua mail anche le foto. Riportiamo integralmente la nota del cittadino.

Sono un cittadino di Potenza e vorrei esprimere tutto il mio disappunto verso questa gestione arrancata di quello che credo non possa più definirsi il trasporto pubblico urbano della città di Potenza. Ieri pomeriggio, verso le ore 18:00, nelle scale mobili che collegano via Armellini a via Due Torri mi apprestavo ad utilizzare le scale munito del mio nuovo carnet di biglietti elettronici, regolarmente comperato al costo di 5 euro. Ma il personale in servizio, vicino i tornelli (spenti per giunta), non mi ha fatto passare, addirittura imponendomi l’acquisto del biglietto cartaceo. Al mio disappunto il personale mi ha spiegato che i biglietti elettronici nell’impianto Basento e via Armellini non ha valenza e non può essere utilizzato. Dopo le mie tante lamentele il personale decide di telefonare ad un responsabile, che nono solo non mi risolve il problema, ma si permette anche di dirmi «Mica con il biglietto del cinema Ranieri si può entrare al cinema due torri». Dopo questa risposta che definisco vergognosa ho preferito salire a piedi per la salita di San Giovanni, senza poter utilizzare un servizio che regolarmente pago. Questa mattina, quasi la storia si ripete, dovendo raggiungere la stazione inferiore con i mezzi pubblici, all’esterno dell’impianto Basento delle scale mobili trovo un cartello al quanto sarcastico, con la scritta “l’accesso è consentito solo con i biglietti cartacei”. Per l’ennesima volta non ho potuto utilizzare il mio carnet di biglietti elettronici, e per usufruire di un servizio che mi spetta ho dovuto acquistare altri biglietti con un ulteriore esborso di denaro. Credo che questa amministrazione debba prendere seri provvedimenti verso questo atteggiamento, che distrugge il trasporto e incita l’utilizzo dell’auto privata. Da cittadino mi sento offeso e truffato!!! Anzi derubato, perché vorrei ricordare al sindaco che quei contributi che egli continua a dare a quella che lui considera la Nuova Azienda del trasporto di Potenza li metto anche Io. Grazie Sindaco !!!

Condividi subito