«CIALTRONATE DI PITTELLA: CINQUE PUNTI D’INCREMENTO DEL PIL LUCANO»

Condividi subito

«Ancora una volta i dati smentiscono Pittella. Solo qualche settimana fa, a Matrix, aveva dichiarato che il Pil della Basilicata era cresciuto, nel triennio del suo governorato, di ben 5 punti. Dove sono?». Lo chiede il capogruppo di Lb-Fdi Gianni Rosa che aggiunge «la Basilicata, cresce dal -2 del periodo di crisi 2008/2013 allo 0,3 della ripresa economica 2014/2016. Come si comprende facilmente, purtroppo per noi, la Basilicata negli ultimi 8 anni è rimasta sempre al di sotto della crescita media italiana. Fanno peggio di noi solo la Valle D’Aosta e il Molise. E l’Obi ci dice che lo rimarrà anche nei prossimi 4 anni. Le cialtronate di Pittella in diretta nazionale saltano fuori: dove sono i 5 punti di incremento del PIL lucano?  Unica strada: politiche di sviluppo industriale, di adeguamento infrastrutturale e di integrazione logistica; non assistenzialismo e sperpero di denaro pubblico». Il dato, continua Rosa, è peggiore di quello che si possa pensare perché, prima del 2020, c’è l’anno del trionfo di Matera Capitale europea della cultura. «Cosa vuol dire? Che neanche questo volano per la crescita del territorio promette bene. Ma è ovvio, gli sforzi della Regione per sfruttare al meglio questa occasione si rivelano solo l’ennesima possibilità per la politica di banchettare. Per la Basilicata, la terra potenzialmente più ricca d’Italia, è una tragedia. Noi che potremmo essere praticamente autosufficienti quanto a produzione di energia e varietà alimentari, noi che dovremmo avere le strade lastricate d’oro, la sanità più all’avanguardia e l’università migliore per quante risorse – evidenzia Rosa – abbiamo speso in questi ultimi vent’anni, noi che dovremmo fare invidia per le bellezze naturalistiche che possediamo, proprio noi siamo la cenerentola d’Italia». Tutto questo, secondo Rosa, è colpa «dei signorotti come Pittella che non vedono al di là del proprio naso a meno che non si tratti di avere qualche tornaconto. Che spreco di tempo sono stati gli ultimi vent’anni di strapotere del centrosinistra. Che spreco di risorse ha perpetrato Pittella con il tipico clientelismo della politica del potere».

Condividi subito