#POTENZA CALCIO: DURA REPLICA DELLA SOCIETÀ A DE LUCA

Condividi subito

img_2370Se c’è qualcuno che deve essere corretto, quello è il Comune di Potenza. E’ in sostanza questa la replica del direttore generale della Potenza Calcio Michele Saponara alle accuse che il sindaco ha rivolto alla società e che abbiamo riportato questo pomeriggio. Lo si apprende dalla conferenza stampa pre partita. Saponata ha dichiarato che “è il momento della riflessione e delle scelte di buon senso, l’amministrazione non può permettersi di lanciare la prima accise dato che il contratto d’appalto con la ditta per il rifacimento del manto erboso in sintetico fu sottoscritto ad aprile, mentre i lavori sono partiti solo a settembre”. In sostanza Saponara accusa il Comune di essere inadempiente e di aver cagionato ingenti danni economici alla società sportiva. “Abbiamo un appuntamento con il sindaco il 4 novembre – continua Saponara – nella sala dell’arco di Palazzo di Città. Come già feci a Picerno per permettere al Potenza di giocare al Curcio, anche stavolta sono pronto a garantire al sindaco, tramite mio assegno, tutte le cifre dovute, ma prima dovremmo stabilire una gestione pluriennale della struttura. L’impianto idrico, ad esempio, è un colabrodo. E le perdite di acqua ci hanno fatto spendere ben 12.000 euro nell’ultimo trimestre. Sono necessari lavori straordinari per porre rimedio a questa situazione è spetta al Comune, in qualità di proprietario dell’impianto, a pagare i lavori. Così come anche per non le normative sulla sicurezza e la manutenzione dell’impianto elettrico. Oltre a ciò, sono indifferibili e necessari lavori di adeguamento, sempre carico economico del Comune, per l’estetica dell’impianto, sia interna che esterna”. E Saponara offre anche una soluzione “la Vangone Srl si pun’ fare carico dei lavori, che di certo ammontano a ben più dei a 3.700 euro che il Comune ci chiede per la gestione. Pretendiamo, dunque, un accordo pluriennale sulla gestione che ci consenta anche l’efficientamento energetico, la rivalutazione dei locali sotto la tribuna e la possibilità di recuperare e ammortizzare la spesa”. Saponara chiosa sul punto affermando che “Vangone e Vertolomo non sono più soli”. E anche su questo annuncia novità ” la trattativa con i Faruolo’s è a un punto morto. Ma i rapporti tra Capuano e la società sono tornati cordiali dopo un incontro avuto a Salerno. Per ora andiamo avanti con l’attuale assetto societario e ai tanti potentini che già sono all’interno della società nelle prossime ore ne affiancheremo altri della società civile”. Voci di corridoio parlano dell’imminente ingresso di un altro noto avvocato potentino nell’orgamogramma societario. I ruoli sono ancora da definire, come afferma in conferenza stampa lo stesso Saponara, ma nelle prossime ore il quadro sarà più chiaro.

Condividi subito