LICENZIAMENTO DIPENDENTE DELLA TROTTA, SINDACATI PROTESTANO DAVANTI AL PIAZZALE

Questa mattina i Segretari Generali di Fit-Cisl,Uil-Uilt e Ugltrasporti, e una delegazione cospicua di lavoratori, hanno presidiato il piazzale antistante il deposito della Trotta Bus per manifestare il dissenso «all’azione scellerata e ingiustificata che la stessa azienda ha intrapreso verso un Rappresentante Sindacale». E’ quanto si legge in una nota delle organizzazioni sindacali. «Non ci spieghiamo il motivo – si legge nella nota – per il quale questa azienda intraprende azioni illegittime violando qualsiasi procedura o legge del settore come già successo a Milano per tre Sindacalisti della Cigl. In questo caso specifico – secondo le organizzazioni sindacali – addirittura non viene rispettato neanche lo statuto dei lavoratori. Questa azione è un palese atto intimidatorio da parte dell’azienda che in tutti i modi vuole costringere i suoi dipendenti a lavorare senza alcun rispetto di leggi e contratti al limite del decoroso». A conferma di tutto ciò, fanno sapere le sigle sindacali, il fatto che in un mese questo è il secondo caso di comportamento illegittimo verso dei lavoratori che rappresentano una delle sigle sindacali che a oggi stanno lottando per il rispetto delle regole. «Nessun responsabile dell’azienda o dell’amministrazione comunale – è scritto nella nota – ha voluto dare spiegazioni a questa situazione fuori da ogni logica democratica. Crediamo che il Sindaco De Luca invece di continuare a convincersi sulle non verità che ripete in ogni sua intervista e che riguardano il trasporto pubblico locale farebbe bene a leggere attentamente la documentazione che le parti sociali gli hanno fornito. All’assessore Bellettieri infine consigliamo di dimettersi, come già suggerito da qualche consigliere comunale».