BELLETTIERI: «QUANDO TROTTA SBAGLIA SONO IL PRIMO A CRITICARLA, MA IL SERVIZIO E’ MIGLIORATO E VE LO SPIEGO »

Condividi subito

“Io devo tutelare l’interesse dei miei cittadini, perciò quando serve sono molto critico nei confronti della ditta che svolge il servizio dei trasporti a Potenza”. Così l’assessore alla mobilità, Gerardo Bellettieri, risponde alle critiche che gli sono state mosse in questi giorni nell’introduzione della nuova bigliettazione. Raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione, l’assessore ha sottolineato che: “Questa bigliettazione elettronica è un momento storico per Potenza, fa parte di un collegamento che deve mettere in risalto diversi collegamenti. Si parte da questa nuova bigliettazione per poi arrivare al GPS sui pullman e finire con le paline elettroniche. Sono una serie di collegamenti che servono finalmente a mettere in luce che anche Potenza è una città”. Ciò che ha alterato gli animi dei cittadini e dei consumatori usuali del servizio, è stata l’eliminazione del biglietto di corsa singola. Bellettieri al riguardi evidenzia: “Anche io ho appreso domenica dell’eliminazione della corsa singola, perciò già nella giornata di lunedì ho predisposto una comunicazione alla ditta Trotta dove l’ho invitata immediatamente a prendere provvedimenti. Loro hanno aspettato una mia nota ufficiale, arrivata ieri a mezzo delibera di giunta che prevede un biglietto unico al costo di 1,20 euro, utilizzabile sia sul meccanizzato che per il trasporto su gomma, per una durata di bene due ore. Inoltre – continua l’assessore – abbiamo predisposto anche la riduzione dei costi del carnet per gli anziani e i diversamente abili“. Ancora più accesa è stata la polemica con in sindacati, che l’hanno accusato di non far rispettare alla Trotta i costi della bigliettazioni già attivi dal 2014. “Ai sindacati che ci obiettano di non far rispettare i costi della bigliettazione voglio rispondere che Trotta aveva addirittura eliminato la corsa singola e noi immediatamente ci siamo mossi per farla ripristinare. Inoltre vorrei precisare che i costi sono rispettati, se si prenda la tabella in loro possesso che indica i costi si legge che la corsa parte da 1 euro. Bene nei carnet predisposti per la bigliettazione, che partono da 5 euro, si possono benissimo fare 5 corse, perciò il costo viene rispettato”. Bellettieri in conclusione sottolinea: “Abbiamo cercato di utilizzare la tipologia di biglietti che ci sono in tutte le città metropolitane. Sul potentino non inficia nulla anzi conviene prendere questi carnet, che non hanno una scadenza ma possono essere utilizzati quando si vuole. Credo che ogni cambiamento ha bisogno che il tempo decanti la fattispecie. Il cambiamento deve entrare nell’ottica e nel quotidiano del cittadino. Sono sicuro che questo cambiamento porterà dei benefici alla citta e ai cittadini. ”

Condividi subito