ARRESTATO IL FURBETTO DEGLI IMMIGRATI, AMICO DELLE ISTITUZIONI. AVREBBE TRUFFATO LO STATO PER 9 MILIONI

Condividi subito

img_2299Si tratta di Michele Frascolla, amministrare della Manteca, la persona oggi arrestata dalla squadra mobile della questura di Potenza su ordine del Gip del tribunale potentino. L’accusa che la Procura gli ha mosso è di truffa perché avrebbe falsificato i registri degli immigrati accolti nella sua struttura, inserendo nominativi inesistenti al fine di gonfiare le cifre incassate per l’accoglienza degli extracomunitari. Il tutto per un importo che si aggirerebbe intorno ai nove milioni di euro. Insieme a Frascolla risultano indagate almeno altre due persone pugliesi. Frascolla è persona nota in Basilicata. Molto vicino alla politica e alle istituzioni. img_2297Recentemente, ad esempio, aveva ricevuto plausi dalla Regione che gli ha dedicato una intervista nel proprio sito istituzionale e dallo stesso Comune di Potenza ricevendo la visita del sindaco De Luca e dell’ex assessore Salvia, sollevato poi dall’incarico dopo il sexy-scandalo. Tra gli indagati eccellenti anche Ottorino Arbia, Presodente dell’Arci di Basilicata

Condividi subito