MA IL MOVIMENTO 5 STELLE DI POTENZA E’ LO STESSO MOVIMENTO DI GRILLO?

Condividi subito

regolamento-m5s-pzOggi, a seguito della segnalazione di un nostro lettore, ci occupiamo del Movimento 5 Stelle.

Nato nel 2009 come l’alternativa politica, antipartitico e con alla base il concetto della democrazia diretta. Contraddistintosi fin da subito per politiche inusuali, prima su tutte i parlamentari autotassati a favore delle piccole e medie imprese. Considerato esempio di virtù e trasparenza è il punto di riferimento del malcontento generale.

Ma a quanto pare, a Potenza, le cose non stanno in questi termini.

Sembrerebbe che il M5S locale sia gestito da un gruppo di attivisti che ha ben pensato di munirsi di regolamento interno, e fin qui nulla quaestio, ma lo stesso risulta essere in netto contrasto con il nazionale e con ciò che è da sempre predicato da Grillo & Company.

Infatti per prendere parte al gruppo pentastellato potentino, che ha eletto nel 2014 il consigliere comunale Giannizzari e al quale lo stesso risponde, viene richiesta la sottoscrizione di un regolamento composto da ben 16 pagine, che contrasta con il nazionale su più punti, tra i quali: l’esistenza di un coordinamento (il M5S nazionale non prevede organi direttivi); la differenziazione tra gli iscritti ed i vari livelli in base all’operato (il M5S nazionale stigmatizza le differenziazioni tra gli iscritti); la così detta “regola dei 5” secondo la quale per avanzare una proposta, la stessa deve essere avallata da almeno 5 componenti del gruppo (il M5S nazionale garantisce l’individualità e la libertà degli iscritti); la regola secondo la quale i nuovi iscritti non possono prendere parola nella prima assemblea alla quale partecipano (il M5S nazionale tutela la libertà di pensiero e di parola indipendentemente dell’anzianità di iscrizione); la possibilità di espellere dal gruppo gli iscritti (il M5S nazionale conferisce il potere di espulsione solo al capo politico ovvero a Grillo).

Di seguito, il regolamento del gruppo “Movimento 5 Stelle Potenza” e l’autocertificazione per entrarne a far parte. Insomma la segnalazione ricevuta è assolutamente degna di nota, ancor di più se si approfondisce il tema leggendo i regolamenti di sotto.

regolamento-movimento-5-stelle-di-potenza                 autocertificazione-nuovo-iscritto

Condividi subito