RUOTI «IL REVISORE CONTABILE CHIEDE I NOSTRI STESSI CHIARIMENTI»

documentoIl capogruppo in consiglio comunale di Ruoti Unita, Franco Gentilesca, ritorna sulla vicenda dell’esproprio delle palazzine di via Appia a Ruoti. Come preannunciato in un nostro servizio chiedeva l’intervento per maggiori verifiche sia al Revisore contabile che alla Corte dei Conti. La risposta del Revisore non è tardata ad arrivare, confermando che: «Chiedo chiarimenti in merito alla vicenda amministrativa riguardante gli immobili di via Appia, con indicazione di tutti gli atti di legittimità della procedura atta a giustificare l’inserimento dei beni nel conto del patrimonio comunale e di procedere ad eventuali atti conseguenziali che mantengano o varino la situazione in bilancio degli stessi, per evitare danni erariali all’Ente». Questo quanto affermato dal Revisore nella nota inviata anche al sindaco Salinardi, al responsabile dell’ufficio finanziario e al responsabile dell’ufficio tecnico. In questa nota le domande poste dal consigliere Gentilesca sembrano trovare un riscontro, infatti, nella sua istanza affermava: «Il 17 ottobre il professionista incaricato dal giudice ha effettuato gli accessi agli immobili. Successivamente ci sarà la valutazione propedeutica alla vendita. Questi immobili –precisa Gentilesca – sono stati in parte venduti a seguito di una proceduta negli scorsi anni, senza titolo di proprietà in capo al Comune di Ruoti, e i restanti sono stati riportati in bilancio come patrimonio dell’Ente». Gentilesca, infatti, chiedeva al Revisore di non considerare gli immobili di proprietà dell’Ente nell’approvazione del prossimo assestamento di bilancio del comune di Ruoti. Ora la parola passa all’amministrazione, che siamo sicuri chiarirà in modo appropriato la situazione.