#POTENZA, L’ASSESSORE AI TRASPORTI: «TROTTA RISOLVA I DISSERVIZI»

«Incontrerò nelle prossime ore i vertici della ditta Trotta, che ho già ascoltato telefonicamente, in merito al servizio di bigliettazione elettronica che ha preso il via oggi. E’ necessario chiarire alcuni aspetti relativamente alla possibilità di utilizzo per gli utenti saltuari, quali possono essere quanti giungono da fuori città e si servono di mezzi e impianti del trasporto pubblico urbano, per esempio in un’unica occasione». Così l’assessore alla Mobilità Gerardo Bellettieri ha commentato agli innumerevoli disservizi che l’introduzione del nuovo sistema di bigliettazione ha introdotto. A pagare la disorganizzazione sempre e solo i cittadini, che questa mattina oltre a dover pagare il nuovo ingiustificato esborso, che parte da 5 euro per 20 corse senza poter optare per la corsa singola che è stata totalmente annullata, sono stati costretti a fare una fila infinita per poter acquistare i nuovi biglietti facendo tardi sul posto di lavoro o addirittura a scuola. Questa volta oltre alle polemiche con i sindacati si è aggiunta anche quella dei semplici cittadini. Le domande più frequenti sono state “se qualcuno deve fare solo una corsa perché deve necessariamente pagare 5 euro?”, “per chi viene da fuori città e lo prende solo una volta deve pagare così tanto?”, “se ho già pagato l’abbonamento perché devo perderlo se non acquisto la card?” e così via. Un susseguirsi di legittimi interrogativi che stamane abbiamo raccolto in un nostro servizio (clicca qui per leggerlo). Il consigliere comunale di Centro Democratico, inoltre, ha fatto sapere che è stato convocato urgentemente in Commissione Consiliare l’Assessore Bellettieri per parlare del nuovo sistema dei trasporti.