POTENZA: DEDICATA UNA TARGA A LUCA ORIOLI NEL RIONE POGGIO TRE GALLI

policoroQuesta mattina nel rione Poggio Tre Gallo all’inizio di via dell’Unità d’Italia, di fronte al parco dell’Europa unita a Potenza si è tenuta la cerimonia “l’Albero di Luca”, si è piantato un albero e si è apposta una targa commemorativa in memoria del giovane Luca Orioli. Il giovane morì il 23 marzo del 1988, a Policoro, in circostanze poco chiare, insieme alla sua fidanzata Marirosa. All’iniziativa hanno partecipato il sindaco Dario De Luca, l’assessore Roberto Falotico, la signora Olimpia Fuina Orioli e Franca Coppola presidente dell’Associazione “Le ali di Frida”. La manifestazione è cominciata con la partecipazione alla Messa celebrata in suffragio di Luca, nella chiesa di Santa Cecilia. In seguito gli intervenuti si sono trasferiti nella sala conferenza della parrocchia dove tra le poesie di Isabella Urbano e la musica del coro Vox Populi hanno preso la parola il Sindaco di Potenza e la signora Orioli. A seguire si è piantato l’albero e scoperta la targa. Franca Coppolla, curatrice insieme a Isabella Urbano del libro ‘Il mio nome è Luca Orioli – poesie 1981/1988’, ha spiegato: “Luca Orioli, prematuramente scomparso, era un ragazzo di grande talento e sensibilità. Appassionato di musica e innamorato della propria terra, aveva una grande passione per la scrittura e per l’introspezione, tanto da riuscire a scrivere centinaia di poesie, nella sua breve vita, che hanno rappresentato per la madre un punto di revisione dell’intero percorso di dolore, una spinta a trasformare la propria storia di sofferenza e solitudine in capacità di accogliere il dolore degli altri e la propria lotta per il diritto alla verità e alla giustizia, in una rivendicazione più ampia per i diritti dei più deboli e di chi è senza voce”.