LA SIGARETTA ELETTRONICA

Condividi subito

liquidi-ecigFumare fa male questo è risaputo, se non altro ce lo ricordano le tremende immagini riportate sui pacchetti delle stesse sigarette, ma da qualche anno a questa parte, la sigaretta così detta “classica” sembra aver finalmente trovato una degna antagonista, quella elettronica.

Sulla stessa se ne sono dette di ogni, ma cerchiamo di fare chiarezza.

In effetti sembrerebbe che la sigaretta elettronica non sia altro che un vaporizzatore (la prima grande differenza è che si tratta di vapore e non di fumo). Essa si compone di una batteria che fornisce energia ad un atomizzatore che a sua volta si riscalda al punto da riuscire a vaporizzare un liquido contenuto in un piccolo serbatoio. Ed è questo vapore poi viene respirato dallo “svapatore” (così è chiamato il fumatore della nuova era).

Nel corso del tempo in tanti sono intervenuti sulla questione, al punto da creare due vere e proprie correnti di pensiero, quelli che sostengono che la sigaretta elettronica faccia male e quelli che invece sostengono sia innocua. Il bandolo della matassa ovviamente sta nel liquido che si inala sotto forma di vapore.

Assodato che l’unico elemento della sigaretta elettronica che entra in contatto con il liquido è la parte esterna dell’atomizzatore realizzata in una lega metallica assolutamente innocua ai fini salutari, vediamo più da vicino cosa respiriamo.

Si possono acquistare due tipi di liquidi, quelli con la presenza di nicotina e quelli senza.

Essi si compongono di Glicolene Propilenico, Glicerina Vegetale, Acqua demineralizzata, aroma e lì dove presente Nicotina.

Il Glicolene Propilenico è un composto chimico che si trova in preparati farmaceutici, nei cosmetici, negli alimenti ed in alcune fragranze. La Glicerina Vegetale è un composto organico molto impiegato in medicina, lo si trova nei saponi, nelle creme farmaceutiche, negli sciroppi, viene utilizzato anche come additivo alimentare. L’Acqua demineralizzata non è altro che semplicissima acqua dalla quale è stata estratta la componente salina. L’aroma consiste per lo più in estratti arborei. La nicotina è invece un composto organico risaputamente tossico per l’organismo umano.

Nel tentativo di fare chiarezza sulla questione, nel tempo ed in svariate occasioni, vari campioni di liquidi per sigarette elettroniche sono stati accuratamente esaminati, alcuni dei quali sprovvisti di certificazione solitamente presente nello scatolo e dell’elenco degli ingredienti apposto sul contenitore.

Se pur in tutti i liquidi esaminati è stata rilevata la presenza di metalli pesanti, in quelli a norma di legge, quindi provvisti di certificazione ed elenco degli ingredienti, sono stati rilevati in una quantità tale da non poter assolutamente essere considerati tossici per l’organismo umano. I liquidi invece provvisti di nicotina sono risultati avere tutte le controindicazioni derivanti dall’inalazione della stessa.

Si può in conclusione dire che fondamentalmente la sigaretta elettronica non è dannosa per l’organismo umano a meno che non si adoperi con un liquido contenente nicotina e ad ogni modo è sicuramente molto meno dannosa della classica sigaretta che a fronte delle 4-5 sostanze presenti nei liquidi sopra menzionati, ci porta a respirare  circa 4000 sostanze chimiche delle quali  400 sono tossiche ed almeno altre 400 sono notoriamente cancerogene.

Condividi subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.