TRASPORTO-POTENZA: SINDACATI INTIMANO AL COMUNE IL RISPETTO DELLE REGOLE

conferenza«I sindacati Uil, Cisl e Ugl diffidano l’amministrazione a revocare il contratto con la ditta Trotta per la violazione della normativa sui trasporti e assicurare quanto prima la legalità nella gestione del trasporto urbano». E’ di questa mattina il documento consegnato dalle segreterie sindacali ai consiglieri Carretta, Campagna, Lovallo e Sileo che hanno tenuto una conferenza stampa sul tema dei trasporti. Il documento denuncia una serie di mancanze che l’attuale ditta del trasporto urbano, Trotta, attuerebbe. I punti contesi sono: la mancanza dei livelli occupazionali, con tagli considerevoli sulle retribuzioni; i notevoli ritardi nei pagamenti sugli stipendi; la mancanza della biglietteria a bordo degli autobus e l’assenza del nulla osta per le tratte urbane. La lettera inviata anche a sindaco e assessore al ramo termina con la richiesta di visionare la documentazione ad oggi prodotta dall’amministrazione per la decadenza dell’affidamento e alla risoluzione del contratto di servizio, visto il mancato rispetto delle norme. Con danni a carico della ditta Trotta. I consiglieri, oltre ad aver preso visione di un documento così importante, hanno rimarcato il problema della fideiussione presentata dalla Trotta-bus che ha portato l’Anticorruzione ad effettuare la procedura sanzionatoria nei confronti del Comune, perché rilasciata da un Istituto rientrante nella black-list della Banca d’Italia. «La storia della fideiussione è infinita. L’Anac ha avviato la procedura di sanzionamento perché a quanto pare il Comune non ha trovato le pec con le diffide». Così il consigliere Carretta interviene sull’argomento. Il consigliere Campagna ha trattato il tema della messa in esercizio del nuovo programma trasporti, sostenendo: «In consiglio si è votato con gran fretta il nuovo piano trasporti del 2016, che ora però evidenzia già molte criticità. Quello attuato nel 2015 aveva già enormi deficit, con il nuovo bisognava colmare le lacune, ma a quanto pare non è stato così». Nel prossimo consiglio comunale sarà discussa un’interrogazione per affrontare tutti questi temi con la speranza che l’amministrazione possa quanto prima dare risposte esaustive tanto ai cittadini, quanto ai lavoratori della Trotta-bus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.